topBanner

Bernard Hopkins riunifica il titolo. Molti campionati del mondo nel weekend pasquale.

Molti campionati mondiali di pugilato in questo finesettimana pasquale, com’é tradizione.

Ieri a Manchester, in Inghilterra, Scott Quigg ha battuto in sole due riprese Tshifiwa Munyai  per difendere il titolo mondiale WBA dei super-gallo. Nella stessa riunione Anthony Crolla ha difeso con successo la propria corona intercontinentale WBO dei pesi leggeri battendo John Murray prima del limite alla 10ª ripresa.

In questa riunione vi sono stati altri incontri validi per titolo “minori” con Josh Warrington che ha difeso il titolo di Campione del Commonwealth dei pesi piuma contro il 33enne Rendall Munroe per KOT alla 7ª ripresa; anche Callum Smith ha mantenuto il proprio titolo Internazionale WBC dei supermedi con un KOT alla 3ª ripresa al francese Francois Bastient.

444px-Bernard_Hopkins_making_a_speech_at_the_United_States_Capitol,_Feb._2014

Bernard Hopkins. Foto da Wikipedia.

Nella notte, a Washington DC, negli Stati Uniti d’America, il veterano Bernard Hopkins ha sconfitto ai punti, con verdetto non unanime, Beibut Shumenov per unificare il titolo dei pesi mediomassimi al suo precedente titolo IBF ha ora aggiunto quello WBA e, a 49 anni, é il pugile più vecchio a unificare un titolo. Due giudici hanno considerato Hopkins vincente per 116-111 mentre il terzo ha visto prevalere il pugile kazako per 114-113. Hopkins ha fatto il suo ingresso sul ring indossando la maschera di un alieno.

Nella stessa riunione, Shawn Porter bt Paulie Malignaggi ha conservato il proprio titolo IBF dei pesi welter con una vittoria alla quarta ripresa mente Peter Quillin ha battuto ai punti, con decisione unanime, Lukas Konecny nel campionato mondiale WBO dei pesi medi.

 

 

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company