topBanner

Campionato d’Eccellenza 2013-14 a 11 squadre. Altre novità dal Consiglio FIR.

Si é svolto l’importante Consiglio FIR che ci si aspettava definisse alcune scelte importanti come la composizione del Campionato d’Eccellenza, i ripescaggi nelle serie sottostanti e, l’assegnazione dei due rimanenti test internazionali autunnali della Nazionale, oltre a altre importanti come decidere i manager della Nazionale Emergenti e Under 20, nominare altri due Centri di Formazione Under 16 e il resto che potete leggere sotto.

Per quanto riguarda l’Eccellenza, la prossima stagione si giocherà a 11 squadre vista l’esclusione dei Crociati Parma dovuta alla fallimentare situazione economica societaria. La decisione di non ripescare una squadra per giocare in Eccellenza darà la possibilità alle società di risparmiare (equivale a due partite in meno da giocare, inclusa una trasferta) e anche alla Federazione visto che vuol dire che ogni giornata di campionato c’é una partita in meno da arbitrare.

É un dibattito interessante quello che si apre spesso riguardo al numero di squadre che dovrebbero comporre il massimo campionato italiano. C’é chi lo vorrebbe limitare a 8 squadre e chi lo vorrebbe di 14 o più squadre. Col primo modello aumenterebbe la qualità media del rugby giocato e si limiterebbe la spesa, col secondo modello si darebbe più visibilità al campionato, coinvolgendo più squadre e città e, si darebbe più opportunità al pubblico italiano di vedere partite d’Eccellenza.

Quello che avverà sarà un campionato a 11 squadre nella stagione che inizia a settembre, con l’idea di ridurlo a 10 squadre a partire dal Campionato 2014-15.

Di seguito il testo del Comunicato Stampa FIR riguardo a codesto consiglio.

 

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO FEDERALE FIR

Napoli – Si è conclusa questa mattina, presso il Royal Continental Hotel di Napoli, la quinta riunione 2013 del Consiglio Federale FIR presieduto da Alfredo Gavazzi.

Il Presidente, aprendo i lavori ieri pomeriggio, ha sottolineato ancora una volta la volontà di favorire sempre più il coinvolgimento delle Società del territorio, fondamenta della Federazione, come testimonia l’itineranza delle riunioni del Consiglio. Il Presidente ha altresì ribadito l’importanza della riunione annuale del mese di luglio, momento chiave per la definizione dell’attività federale.

Di seguito i temi affrontati nel corso della riunione dell’organo di governo del rugby italiano.


Informative del Presidente federale

Il Presidente Gavazzi ha portato all’attenzione del Consiglio la politica di contenimento dei costi posta in essere a seguito dell’ampliamento della struttura accademica federale, che consta dalla stagione 2013/2014 di nove Accademie e trentadue Centri di Formazione U16. Il Presidente ha sottolineato come tale politica abbia consentito, a fronte di un consistente investimento nella formazione dei più interessanti prospetti del rugby nazionale, di ridurre sensibilmente il costo medio di ogni singola struttura.

Presidente e Consiglio hanno espresso il proprio apprezzamento per il lavoro svolto dal Direttore del Rugby di Alto Livello Carlo Checchinato e dal Responsabile Area Tecnica Prof. Franco Ascione il cui impegno ha permesso, in tempi brevi, di avviare un ambizioso processo di ampliamento della struttura di formazione.

Il Consiglio ha inoltre nominato il Responsabile dell’Area Tecnica Prof. Francesco Ascione responsabile ad interim del Rugby di Base per la stagione corrente, rimandando ad un secondo momento l’identificazione di una figura dedicata al ruolo.


Diritti TV Cariparma Test Match 2013/RaboDirect PRO12/RBS 6 Nazioni/Eccellenza

Il Presidente Gavazzi ha aggiornato i colleghi Consiglieri circa lo stato delle trattative e degli incontri avuti con le emittenti televisive nazionali che hanno manifestato interesse alla trasmissione dei Cariparma Test Match 2013, del Campionato Italiano d’Eccellenza 2013/2014, del RaboDirect PRO12 e dell’RBS 6 Nazioni.


Sedi Cariparma Test Match 2013

Il Consiglio, in attesa della formalizzazione degli accordi con il Comune di Cremona, ha ufficializzato lo Stadio “Giovanni Zini” di Cremona quale sede del Cariparma Test Match Italia v Fiji del prossimo 16 novembre.

Il Presidente federale ed il responsabile degli eventi internazionali Pier Luigi Bernabò incontreranno nei prossimi giorni l’amministrazione comunale di Torino, città candidata ad ospitare il Cariparma Test Match del 9 novembre tra Italia ed Australia.


Sedi 6 Nazioni 2014 Italia U20/Italia Femminile

Il Consiglio ha deliberato le sedi degli incontri interni della Nazionale Italiana U20 e della Nazionale Italiana Femminile nel 6 Nazioni 2014.

L’Italia U20 affronterà la Scozia a Pordenone e l’Inghilterra a Botticino (Brescia).

L’Italia Femminile scenderà in campo contro la Scozia a Santa Maria Capua a Vetere (Caserta) e contro l’Inghilterra a Rovato (Brescia).


Commissione Medica Federale

E’ stata deliberata la composizione della nuova Commissione Medica Federale, di cui il Prof. Vincenzo Ieracitano mantiene la presidenza.

Questa la composizione della nuova Commissione Medica Federale:

Vincenzo Ieracitano – Presidente

Antonino Salvia

Attilio Rota

Pierantonio Ricci

Roberto Delsignore

Maurizio Fornari

Corrado D’Antimo

Filippo Bottiglia

Alessandro Pasinelli

E’ stato inoltre nominato il nuovo Medico Federale, carica che verrà ricoperta dalla Dott.ssa Luisa Selletti.

Il Presidente federale ed il Consiglio hanno espresso un sentito ringraziamento al Prof. Di Domenica ed al Prof. Gianluca Melegati, rispettivamente Medico Federale uscente e membro uscente della Commissione Medica Federale, per il contributo offerto e la professionalità dimostrata nel corso della propria collaborazione con la FIR.


Campionati Nazionale 2013/2014

Il Consiglio ha esaminato le richieste d’iscrizione ai Campionati nazionali 2013/14.

Campionato Italiano d’Eccellenza

A seguito della mancata iscrizione della Società Crociati Rugby al massimo campionato, è stato confermato a maggioranza che il Campionato Italiano d’Eccellenza 2013/14 si disputi con undici squadre.

Le squadre iscritte al Campionato Italiano d’Eccellenza 2013/14 sono le seguenti:

Marchiol Mogliano (Campione d’Italia 2012/2013)

Estra I Cavalieri Prato

Rugby Viadana

Cammi Calvisano

Vea Femi-CZ Rovigo

Petrarca Padova

Mantovani Lazio

Fiamme Oro Roma

Orved San Donà

Rugby Reggio

Unione Rugby Capitolina (Campione d’Italia Serie A 2012/2013)

Il Campionato d’Eccellenza 2013/14 manterrà invariata la formula del girone all’italiana con partite di andata e ritorno e semifinali in doppia gara per le prime quattro classificate al termine della stagione regolare. La finale che assegnerà il titolo di Campione d’Italia 2013/14 si disputerà in gara unica.

Retrocederanno in Serie A le Società classificate al decimo ed undicesimo posto e l’Eccellenza 2014/2015 si disputerà a dieci squadre.

Nel caso in cui non venga rinnovato l’accordo attualmente in essere con RaboDirect PRO12, la cui scadenza è fissata al 30 giugno 2014, e si presenti la necessità di un reintegro nel Campionato Italiano d’Eccellenza nella stagione 2014/15, il numero di retrocessioni in Serie A verrà portato a tre.

Serie A

Il Consiglio, sulla base della nuova normativa prevista dall’articolo 4 del Regolamento Organico, ha accolto all’unanimità la richiesta delle Società Donelli Modena e Gruppo Padana Paese, aventi diritto alla partecipazione al Campionato Italiano di Serie A, di iscriversi alla Serie B 2013/2014.

Sulla base delle disponibilità e delle rinunce pervenute, sono state ripescate in Serie A per la stagione 2013/2014, in quanto aventi diritto, le Società Rugby Benevento e Cus Perugia, che saranno iscritte al Girone 2.

Serie B

Sulla base dei ripescaggi effettuati nella categoria superiore, il Consiglio ha ripescato in Serie B la Società Ragusa Rugby Club, che sarà iscritta al Girone 4.


 

Consiglio d’Amministrazione “Zebre Rugby”

Il Consiglio Federale ha preso atto delle dimissioni dalla carica di Presidente della franchigia Zebre Rugby presentate dal sig. Daniele Reverberi, che ha comunque manifestato la propria disponibilità a mantenere la propria presenza nel CDA.

Il Consiglio ha deliberato la nomina a Presidente della franchigia del Nord Ovest, sino al 30 giugno 2014, del sig. Pier Luigi Bernabò.

La struttura del nuovo Consiglio d’Amministrazione di Zebre Rugby è la seguente:

Pier Luigi Bernabò – Presidente

Arturo Balestrieri – Vice Presidente

Artemio Carra – Vice Presidente

Giorgio Bergonzi – Consigliere

Almer Berselli – Consigliere

Roberto Cammi – Consigliere

Jean Jacques Dubau – Consigliere

Francesco Paolini – Consigliere

Gabriele Ruffolo – Consigliere

Ennio Speranza – Consigliere

Marcello Tedeschi – Consigliere

Daniele Reverberi – Consigliere


Progetto “Sviluppo Rugby di base”

Il Settore Tecnico ha proposto un montepremi di 980.000€ per il Progetto Rugby di Base 2013/2014, mantenendo quando stanziato nella stagione 2012/2013. Il progetto completo per la stagione in corso verrà pubblicato quanto prima sul sito internet ufficiale, www.federugby.it


Centri di Formazione U16

Sono state identificate a Rho e Varese le sedi degli ultimi due Centri di Formazione U16 ancora vacanti, completando così la rosa dei ventitrè Centri legati alle Società e dei nove legati alle Accademie zonali. I tecnici federali per tali strutture verranno definiti successivamente.


Rugby Alto Livello

Il Consiglio ha deliberato la nomina, proposta da Carlo Checchinato, del sig. Andrea Duodo a Manager della Nazionale Emergenti e del sig. Claudio Appiani a Manager della Nazionale U20.


Regime Giocatori stranieri partecipanti al progetto formativo federale

E’ stato deliberato di equiparare ai giocatori di formazione italiana quei giocatori di formazione estera che abbiano partecipato per almeno due anni al percorso formativo federale nelle accademie zonali o nell’accademia nazionale.


Normativa Giudici di Linea Serie B

Il Consiglio infine, preso atto delle istante avanzate da numerose Società di tutto il territorio nazionale, ha ritenuto di rendere obbligatoria a partire dalla Stagione Sportiva 2014/2015 la normativa prevista dalla Circolare Informativa (pag. 58, 4.8) relativa ai giudici di linea di Serie B.

La stagione 2013/2014 sarà considerata preparatoria e non saranno applicate sanzioni per consentire alle Società l’adeguamento a tale normativa. Alle Società che sin dalla stagione in corso si adegueranno a tale normativa verrà riconosciuto un incentivo da definire.

 

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company