topBanner

Dimasi dall’Europeo di boxe … ai mondiali di chessboxing.

Due incontri titolati di boxe, e un ricco sottoclou, formeranno la riunione del 26 settembre 2015 che porta la grande boxe a Caivano, paese dell’entroterra napoletano a metà strada sulla via per Caserta. In palio il titolo dell’Unione Europea (EBU-EU) dei pesi piuma, al momento vacante, tra il 31enne italiano Carmine Tommasone (14 vittorie in 14 incontri) e il 24enne britannico Jon Slowey (19v, 1s). In aggiunta vi sarà la disputa del titolo italiano dei pesi gallo, anche questo vacante, tra Gianpietro Marceddu e Pio Antonio Nettuno.Caivano

E se questo non bastasse per scaldare il pubblico di casa di Caivano, allora ci penserà Francesco Acatullo a farlo: dell’Oltrepo Pavese d’adozione Acatullo viene proprio da Caivano. Dopo la sua seconda sconfitta in una finale del titolo italiano, Francesco torna sul ring per ritrovare il sapore della vittoria e per ri-scalare le classifiche nazionali. Suo avversario sarà il 35enne campano Giuseppe Rauseo, atleta più pesante del superleggero e leggero Acatullo, visto che normalmente combatte nei superwelter o nei pesi welter. Rauseo in carriera ha vinto solo 2 incontri da professionista su 21 disputati.

Si vedrà sul ring anche un altro grande nome della boxe italiana: Orlando Fiordigiglio. Per lui un avversario abbordabile: il croato di nascita Nikola Matic, con un record di 13 vittorie e 28 sconfitte. E poi saliranno altri pugili della Boxe Loreni: Eugenio Indaco, Gianluca Picardi e Dario Morello con ciascuno che affronterà un pugile croato.

Organizza la serata la Boxe Loreni assieme alla Dimasi Boxe Event. Questo è il secondo evento organizzato da Giuseppe Dimasi di Voghera. Il Sig. Dimasi ci tiene a crescere nell’organizzazione e quindi, dopo il titolo italiano organizzato la volta scorsa, in questa occasione si rifà sotto con un titolo dell’Unione Europea oltre ad un altro tricolore.

Locandina-1bassaMa Giuseppe Dimasi non si ferma qui: sta già lavorando all’organizzazione di due titoli mondiali per il 24 di ottobre, ma questa volta si tratterà di chessboxing, ossia scacchipugilato. E, in questo caso Dimasi, assieme alla FISP, pare essere riuscito dove nessuno, per anni, aveva potuto: organizzare la sfida al titolo tra il Campione Europeo Sergio Leveque, anche lui campano d’origine, e il Campione del Mondo Nikolay Sazhin dalla Siberia (leggi qui le recenti rivelazioni sull’evento).

Oltre a questo titolo vi sarà anche quello dei pesi leggeri tra il Campione Mondiale (di due categorie di peso), il lituano-armeno Vladimir “Dymer” Agasaryan e l’umbro Filippo Gubbini. Completano la serata un titolo italiano (serie Cadetti) e due altri incontri internazionali, in uno dei quali gareggia Gianluca Sirci, ex Campione Europeo dei pesi massimi e Vice-Campione del Mondo che affronterà il peso massimo finlandese Lars Bjorknas. Conclude la serata agonistica il primo incontro al mondo di “chessboxing light”: un’innovazione partita proprio dalla FISP e che sarà molto probabilmente abbracciata dalla WCBO (World Chess Boxing Organisation), la federazione mondiale il cui presidente, Iepe Rubingh, sarà presente a Boffalora sopra Ticino in occasione di questo storico evento.

La serata offrirà spettacolo e divertimento anche grazie agli spettacoli dell’artista di fama nazionale Emanuela Suanno e la presenza di due gruppi musicali, i Bomber e le Checkmate!, che offriranno musica dal vivo.

 

Articoli previ:

Tommasone, Marceddu, Nettuno e Acatullo sul ring a Caivano.

I segreti e le curiosità dell’ ICS: ce li rivelano gli organizzatori.

Articolo racconto: Io, me e la boxe … [quando i nostri pregiudizi cadono] Racconto di Stefania D’Agostino.

 

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company