topBanner

Dopo il Covid ripartono Pro14, Champions, Challenge e Sei Nazioni.

Con i campionati italiani tutti cancellati dalla FIR, la prima federazione sportiva nazionale che ha tolto dal calendario tutte le proprie competizioni, dovuto al diffondersi del corona virus, il rugby riprende grazie alle competizioni internazionali.

SPQeR mischia ordinataCon il Pro14, campionato plurinazionale in cui militano le due migliori squadre italiane, Benetton Rugby e Zebre Rugby e con il Sei Nazioni, il torneo per nazionali più importante al mondo. Ad esse si aggiungano anche le due coppe europee per club: la Champions Cup e la Challenge Cup. Quindi queste quattro competizioni avranno un vincitore finale.

Il campionato con Guiness come sponsor principale riprende con la scelta di andare avanti giocando solo due derby nazionali: per le nazioni che hanno solo due squadre, Scozia e Italia, saranno un’andata e un ritorno una in casa e uno fuori casa, o viceversa, mentre per Irlanda e Galles, che hanno quattro squadre ciascuna, si tratta di due partite con avversarie diverse. Le due squadre sadafricane non giocheranno, cosa sottaciuta dalla direzione del torneo. La classifica delle squadre europee è importante anche per determinare quali squadre giocheranno in Coppa Campioni e quali in Coppa Challenge.

Si riprende il 21 agosto, venerdì sera, con l’incontro BenettonZebre alle ore 20. Il giorno successivo tre partite: ScarletsCardiff Blues, EdinburghGlasgow Warriors, Leinster-Munster, e il 23 agosto Ospreys-Dragons, Connacht-Ulster.

Il finesettimana dopo si riprende il venerdì sera con Glasgow Warriors-Edinburgh, sabato 29 Dragons-Scarlets e Ulster-Leinster e la stagione “regolare” termina il 30 agosto con Munster-Connacht, Cardiff Blues-Ospreys e, alle 20 ora italiana, ZebreBenetton.

La competizione è poi stata semplificata con semifinali (tra il 4 e 6 settembre 2020) tra le prime due di ciascun raggruppamento e la finale il 12 settembre 2020.Champions & Challenge

Il 18, 19 e 20 settembre si giocano i quarti di finale delle due competizioni europe di club, la Coppa Campioni (Champions Cup) e la Coppa Challenge (Challenge Cup) con nessuna itliana ancora in gara ma con francesi, inglesi e irlandesi nella Coppa Campioni e francesi, inglesi, gallesi e scozzese nella Challenge.

HCC-QF-Fixtures-Web-Large-EN-768x432

 

ilK-N8xQPer ultimi, ieri pomeriggio, i dirigenti del Sei Nazioni hanno comunicato le date per la ripresa di questo torneo che è una gallina dalle uova d’oro per le sei federazioni che vi partecipano e che, doveva necessariamente proseguire anche perché la suddivisione economica tra federazioni dipende anche dalla classifica finale. Si giocheranno anche le partite mancanti del Sei Nazioni Femminile.

Il 24 ottobre si gioca Irlanda-Italia mentre il 31 ottobre vi sarà la giornata conclusiva con le classiche tre partite in un giorno. Si comincerà con Galles-Scozia, seguito da Italia-Inghilterra allo Stadio Olimpico e si conclude con Francia-Irlanda.

Il Calendario del Sei Nazioni Femminile sarà il seguente:

24 ottobre, turno 4:
·       Scozia – Francia
·       Irlanda – Italia
31 ottobre, turno 5:
·       Galles – Scozia
·       Italia – Inghilterra
·       Francia – Irlanda
5 dicembre, turno 3:
·       Italia v Scozia

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company