topBanner

I protagonisti e non protagonisti di Luci e Stelle il 24 aprile a Milano.

Con l’approssimarsi di Luci e Stelle del 24 aprile, il primo evento di scacchipugilato in Italia, eccoci alla prima puntata con presentazione dei protagonisti della serata. Anzi, iniziamo con un “non protagonista”, un chessboxer che era stato dapprima annunciato ma che invece non competirà il 24 aprile: Mirko Trasciatti.

IMG_1709bassa

Mirko (a sinistra) al salto della corda. Foto: FISP.

Proveniente dagli scacchi e forte giocatore di categoria 1ª Nazionale, Mirko ha avuto un infortunio un paio di mesi fa; dapprima sperava fosse qualcosa di veloce a passare ma poi, con suo grande dispiacere, ha dovuto dare forfait per questo evento come annunciava il sito della FISP una decina di giorni fa.

Mirko, oltre che giocatore di scacchi è anche istruttore, arbitro e organizzatore di eventi scacchistici. Tanta passione e tempo dedicato agli scacchi. Lo abbiamo intervistato per porgli alcune domande riguardo al, per lui, nuovo mondo del chessboxing.

IMG_1731bassa

… e sul ring. Foto: FISP.

Quali sono le tue emozioni dopo aver mancato l’appuntamento col tuo debutto nello scacchipugilato?

Mi è dispiaciuto molto non poter prendere parte a questa manifestazione. Mi sono allenato molto per arrivarci preparato, ma a causa di un infortunio a una mano sono dovuto rimanere fermo per un paio di mesi. Spero che il mio sostituto riesca lo stesso a dare al pubblico un’emozionante incontro di scacchi-pugilato.

Pensi che verrà il giorno del tuo debutto sul ring? Intendi continuare su questa strada?

Ho dedicato molto del mio tempo all’allenamento, e all’analisi di tecniche. continuerò sicuramente su questa strada, sperando che il giorno del debutto arrivi quanto prima, e questa volta senza imprevisti.

Quali sono le principali difficoltà che hai dovuto affrontare nell’abbracciare gli allenamenti di

Mirko in allenamento col Maestro Burli.

Mirko in allenamento col Maestro Gianni Burli.

pugilato in palestra?

Per mia fortuna le difficoltà incontrate nel pugilato sono state relativamente poche. Oltre al fattore fiato (all’inizio un po’ pochino) ci si deve aggiungere che gli allenamenti vengono sempre in un orario post-lavorativo e non è mai semplice. Devo ringraziare i miei compagni di allenamento e il mio maestro Leonardo Soli che nonostante queste “difficoltà” è riuscito ad incoraggiarmi ogni giorno di più e a darmi la forza necessaria per affrontare ogni singolo allenamento. Mi è dispiaciuto non essere riuscito a contraccambiargli questi suoi sforzi.

Ascoltando attentamente i consigli del Tecnico FISP.

Ascoltando attentamente i consigli del Tecnico FISP.

Quali pensi siano le doti che un chessboxer deve avere?

Sicuramente una buona analisi della situazione sia scacchistica che pugilistica. Mantenere la lucidità e la concentrazione in ogni istante. E per concludere essere sempre cosciente delle proprie qualità e quelle dell’ avversario, per capire poi come affrontare ogni singolo incontro.

Grazie Mirko.

 

Nel prossimo articolo presentiamo Giuseppe Grasso e Giuseppe Lettieri, che sono stati intervistati dopo il rimescolamento degli abbinamenti per le semifinali dei pesi medi a causa dell’uscita di Mirko Trasciatti.

 

Precedenti articoli su questo evento:

Alla ricerca del più forte ed intelligente: scacchipugilato il 24 aprile.

Arriva in Italia lo scacchipugilato. A Milano con Campionati Italiani, cabaret, musica e divertimento.

Giuseppe “Hannibal” Lettieri sfiderà Magnus Carlsen. Annuncio di Magnus in video.

Arriva in Italia il primo evento di scacchipugilato.

 

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company