topBanner

Italia “schiaffeggiata”. Inghilterra e Francia per il Grande Slam.

Eddie Jones, l’allenatore dell’Inghilterra l’aveva sognato: venire a Roma e “schiaffeggiare” l’Italia anzi, ha aggiunto, “darle una legnata”: e c’è riuscito, portando a casa la vittoria per 9 a 40. Una partita in cui l’Italia ha retto per circa 52 minuti, quando era sotto di soli due punti e aveva anche mancato una punizione per tornare in vantaggio.

Italia - Inghilterra: Gonzalo Garcia fermato da Watson.

Italia – Inghilterra: Gonzalo Garcia fermato da Watson.

Un’Italia che ha visto tre giocatori, di quelli chiave, dover uscire per infortunio nei primi 31 minuti di gioco e, comunque reggere bene sino alla prima dozzina di minuti del secondo tempo. Le statistiche indicano che l’Italia ha avuto più possesso palla e ha giocato maggior tempo nella metà campo avversaria: certo nel rugby conta fare i punti, ma queste statistiche mostrano che la prova italiana non è stata poi così opaca e che vi sono stati anche degli spunti positivi al di là del risultato.

Michele Campagnaro ha fatto un’ottima partita, Carlo Canna sta crescendo come numero 10 ed ha fornito un’altra prova positiva: ha mostrato creatività, velocità d’esecuzione e varietà di gioco. La maggior lacuna è stata la precisione nei calci, sia quelli che devono rimbalzare in campo e sia quelli che vanno infilati tra i pali; si deve anche lavorare a nascondere, il più possibile, agli avversari la giocata da farsi, in modo da sorprenderli e non facendosi anticipare e, certo, utilizzare anche dei calci lunghi per tenere alcuni giocatori avversari posizionati in profondità sul campo.

Abraham Steyn fa il suo debutto in azzurro.

Abraham Steyn fa il suo debutto in azzurro.

È positivo anche il fatto che altri due giovani ieri abbiano fatto il loro esordio altri due esordienti: Abraham Steyn e Edoardo Padovani mentre ha fatto il ritorno in nazionale, dopo quasi quattro anni, Andrea Pratichetti.

Sapremo domani pomeriggio chi verrà convocato da Brunel per la terza partita, che si gioca tra due settimane: si tratta ora di vedere le condizioni di chi in queste prime due partite si è infortunato e, anche, di sapere chi di coloro che prima erano infortunati-indisponibili sarà ora convocabile, vedi Simone Favaro, vedi anche Leonardo Ghiraldini (che è stato schierato come titolare nell’ultima partita dei Leicester Tigers) e vedere se, qualcuno escluso contro l’Inghilterra verrà invece messo in formazione, vedi per esempio il gran fisico di Andries Van Schalkwyk, altro equiparato che ha debuttato per l”Italia due settimane fa in Francia, con una performance positiva, ma che non ha trovato spazio nella formazione contro l’Inghilterra. Nel frattempo, nell’ultima partita della Benetton Treviso, in cui anno ottenuto la prima vittoria in campo in un anno, si sono rivisti in campo, dopo lunghe assenze per infortunio, Luca Morisi ed Angelo Esposito, (circa 50 minuti per l’uno e 30 minuti per l’altro che lo a rilevato) e il pilone Alberto De Marchi è stato eletto “man of the match”.

La prossima partita è in casa contro la Scozia: la partita che il tecnico Brunel ed i suoi giocatori vedono come la principale occasione per fare un risultato positivo; l’ultima partita in casa prima delle trasferte a Dublino e Cardiff. Scozia che anch’essi sono stati sconfitti due volte in questo 6 Nazioni: dopo la sconfitta in casa contro l’Inghilterra, questo sabato è arrivata quella fuori casa contro i gallesi: certamente il giorno in più di riposo che gli scozzesi avevano avuto rispetto ai gallesi si è fatto sentire, ma i dragoni sono riusciti comunque a portar a cosa il risultato voluto, seppur con qualche difficoltà.

La Francia, a Parigi, l’Irlanda, in un’altra partita in cui il giorno in più di riposo si è probabilmente fatto sentire, in cui i francesi hanno vinto in recupero in una partita vinta di un solo punto. Come dopo la prima giornata, Francia ed Inghilterra rimangono le uniche due squadre che potrebbero fare il Grande Slam mentre il Galles insegue ad un solo punto dalle due capoclassifica. Scozia ed Italia sono le due squadre ancora a zero punti: il prossimo turno, con lo scontro diretto, è importante per queste squadre per cercare di evitare il cucchiaio di legno. Davanti loro l’Irlanda con un punto.

 

6 Nazioni 2016 – Risultati della II giornata:

Francia – Irlanda  10 – 9

Galles – Scozia  27 – 23

Italia – Inghilterra  9 – 40

 

Classifica dopo la II giornata:

Screen shot 2016-02-15 at 18.51.15

 

 


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company