topBanner

Italia-Scozia 30 a 30 alla Coppa del Mondo. Una miriade di mete.

L’Italia ha pareggiato in Cumbria una partita contro la nazionale scozzese con uno stadio zeppo di tifosi venuti dal nord; una partita in cui la Scozia conduceva per tutto il primo tempo (con la Scozia che dopo 30 minuti conduceva 14 a 0) sino al 58′, quando una meta di Anthony Minichiello poi trasformata da Joshua Mantellato, portava gli azzurri a condurre di 4 punti. Al 69º la Scozia segnava una meta, non trasformata, che metteva le due squadre in parità. Si lottava sino alla fine, con la Scozia che all’ultimo minuto provava un drop-gol che finiva calciato addosso a un giocatore e con l’Italia che ci provava nei secondi finali ma senza farcela. Dieci le mete della partita: cinque per parte; man of the match é stato votato l’azzurro Raymond Nasso.

Vista la classifica dei Gruppi C e D, con gli USA che oggi hanno battuto il Galles per 24 a 16, il prossimo impegno delle squadre sarà Scozia-USA e Italia-Tonga. Sia l’Italia che la Scozia che gli USA devono vincere la loro terza partita per passare ai quarti; anche Tonga ha possibilità: dovrebbe vincere le sue prossime due partite: prima con le Isole Cook il 5 novembre, e poi contro l’Italia il 10 novembre. Il fatto che Tonga avrà solo 5 giorni per recuperare (come oggi gli ha avuti la Scozia) dovrebbe essere un vantaggio per gli azzurri che affrontano gli isolani.

 

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company