topBanner

Le formazioni di Italia-Francia in campo sabato sera per la prima di Coppa.

Jacques Brunel, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che sabato sera affronterà la Francia a Twickenham nella prima giornata del Girone D della Coppa del Mondo di Rugby 2015.

L’incontro si disputerà alle ore 20 locali, le 21 in Italia, con diretta su Sky Sport e differita MTV – canale numero otto del digitale terrestre – alle ore 23.

Una sfida subito potenzialmente decisiva per le sorti della Pool, con i transalpini vice-campioni del mondo in carica che si presentano al debutto nell’ottava edizione della rassegna iridata forti della vittoria conquistata a Roma lo scorso marzo all’Olimpico per 29-0, mentre l’Italia deve fare a meno, per l’esordio mondiale, del capitano e numero otto Sergio Parisse fermato – al pari del centro Luca Morisi – da un infortunio nell’ultimo test pre-Mondiale contro il Galles.

I gradi di capitano, sabato sera nel tempio del rugby inglese che ospiterà la Finale del prossimo 31 ottobre, vanno a Leonardo Ghiraldini, tallonatore alla sua terza Coppa del Mondo, affiancato in prima linea da Matias Aguero a sinistra e da Martin Castrogiovanni a destra.FIR_RWC_FRAvITA_FBweb

 

Castro debutta nel quarto mondiale di carriera conquistando il cap numero centoquattordici che lo rende l’azzurro più presente di tutti i tempi.

A completare il pacchetto sono le seconde linee Geldenhuys e Furno, i flanker Zanni e Minto ed il numero otto Samuela Vunisa, che prende il posto di Parisse al timone della mischia italiana.

Giovane, con un’età media di poco superiore ai ventitré anni, la coppia mediana con Gori alla mischia ed Allan all’apertura: a loro Brunel affida il compito di gestire tanto il lavoro del pack che quello della linea arretrata, dove l’estremo McLean e le ali Sarto e Venditti – entrambe al primo cap in un Mondiale – formano il triangolo allargato mentre Masi e Campagnaro costituiscono la cerniera dei centri.

In panchina, Brunel sceglie come solito cinque avanti, una mediana di riserva ed un trequarti duttile, inserendo a lista gara il tallonatore Manici, i piloni Rizzo e Cittadini, il seconda linea Bernabò ed il flanker Favaro, Palazzani e Canna come mediani e Bacchin come sostituto per ali e centri.

Oggi pomeriggio alle 17.30 locali è in programma il Captain’s Run a Twickenham, mentre domani pomeriggio alle 15 – dopo un’ultima rifinitura mattutina al Surrey Sports Park di Guildford, sede del raduno della Nazionale – Leonardo Ghiraldini terrà la tradizionale conferenza stampa del capitano alla vigilia del match.

Questa la formazione dell’Italia per la prima giornata della Pool D della Rugby World Cup 2015:

15 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 71 caps)

14 Leonardo SARTO (Zebre Rugby, 19 caps)*

13 Michele CAMPAGNARO (Exeter Chiefs, 14 caps)*

12 Andrea MASI (Wasps, 95 caps)

11 Giovanbattista VENDITTI (Newcastle Falcons, 29 caps)*

10 Tommaso ALLAN (USAP Perpignan, 17 caps)

9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 43 caps)*

8 Samuela VUNISA (Saracens, 8 caps)

7 Francesco MINTO (Benetton Treviso, 19 caps)

6 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 90 caps)

5 Joshua FURNO (Newcastle Falcons, 31 caps)*

4 Quintin GELDENHUYS (Zebre Rugby, 57 caps)

3 Martin CASTROGIOVANNI (Racing ’92, 113 caps)

2 Leonardo GHIRALDINI (Leicester Tigers, 78 caps) – capitano

1 Matias AGUERO (svincolato, 36 caps)

a disposizione

16 Andrea MANICI (Zebre Rugby, 13 caps)*

17 Michele RIZZO (Leicester Tigers,  19 caps)

18 Lorenzo CITTADINI (Wasps,  40 caps)

19 Valerio BERNABO’ (Zebre Rugby, 25 caps)

20 Simone FAVARO (Glasgow Warriors, 24 caps)*

21 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby, 11 caps)

22 Carlo CANNA (Zebre Rugby, 3 caps)

23 Enrico BACCHIN (Benetton Treviso, 3 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

 

Il C.T. francese, Philippe Saint-Andrè, ha ufficializzato il XV che affronterà l’Italia nella seconda partita di giornata del gruppo D (la prima sarà Irlanda-Canada) in programma sabato 19 settembre a Twickenham alle 20 locali (21 in Italia). Il match sarà trasmesso in diretta su Sky Sport 2 e in differita alle 23 su MTV (canale 8 del digitale terrestre).

Rispetto alla ultima uscita, dove la Francia ha battuto 19-16 la Scozia tra le mura amiche, Saint-Andrè ha fatto solo due cambi, puntando quasi per intero sul gruppo che ha avuto la meglio su gli Highlanders: in seconda linea il ct francese si affida a Yoann Maestri al posto di Alexandre Flanquart, mentre Alexandre Dumoulin giocherà al posto di Wesley Fofana in terza linea.

Francia:

15 Scott Spedding (Clermont)

14 Yoann Huget (Stade Toulousian)

13 Mathieu Bastareaud (Touloun)

12 Alexandre Dumoulin (Racing Metro 92)

11 Noa Nakaitaci (Clermont)

10 Frederic Michalak (Toulon)

9 Sebastien Tillous-Borde (Toulon)

8 Louis Picamoles (Stade Toulousian)

7 Damien Chouly (Clermont)

6 Thierry Dusautoir (Stade Toulousian) cap.

5 Yoann Maestri (Stade Toulousian)

4 Pascal Pape (Stade Francais)

3 Rabah Slimani (Stade Francais)

2 Guilhem Guirado (Toulon)

1 Eddy Ben Arous (Racing Metro 92)

a disposizione:

16 Benjamin Kaiser (Clermont)

17 Vincent Debaty (Clermont)

18 Nicolas Mas (Montpellier)

19 Bernard Le Roux (Racing Metro 92)

20 Alexandre Flanquart (Stade Francais)

21 Morgan Parra (Clermont)

22 Remi Tales (Racing Metro 92)

23 Gael Fickou (Stade Toulousian).

 

Oggi al raduno di Guildford, a margine dell’annuncio della formazione titolare per la prima giornata della Rugby World Cup contro la Francia, il CT della Nazionale Italiana Rugby, Jacques Brunel, ha incontrato la stampa insieme al Team Manager Luigi Troiani e, al centro, Andrea Masi.

Come sempre, mettiamo in campo quella che riteniamo sia la squadra migliore in funzione dell’avversario ed assicurarci che questa formazione possa giocare al massimo delle proprie potenzialità” ha detto Brunel commentando le proprie scelte.

Per vincere le partite bisogna imporre qualcosa del proprio rugby all’avversario ed avere al tempo stesso una difesa solida. L’aspetto difensivo sarà importante, ma dovremo anche essere capaci di mettere in difficoltà la Francia con la palla in mano” ha commentato il CT azzurro.

Sull’assenza di Parisse, Brunel ha dichiarato: “Dobbiamo rispondere come squadra alla sua assenza. Non solo i giocatori esperti, ma tutto il gruppo. Abbiamo una linea dei trequarti giovane, che ha una grande opportunità di mettersi in mostra e far vedere le proprie qualità. Vunisa prende il posto di Parisse, è la scelta più logica: ha già giocato in questo ruolo ed avrà una grande responsabilità nel gestire il pack contro una delle mischie più forti in circolazione

Contro il Galles, nell’ultima gara di preparazione ai Mondiali – ha concluso Brunel – abbiamo fatto bene le cose semplici ed abbiamo segnato due mete, ma siamo stati carenti dal punto di vista disciplinare e questo ci è costato la partita. E’ una debolezza che dobbiamo migliorare”.

Andrea Masi, primo centro dell’Italia sabato a Twickenham contro la Francia, oggi al fianco del CT in conferenza, ha dichiarato: “E’ fondamentale essere preparati per fronteggiare la Francia fisicamente e rimanere a contatto nel punteggio entrando nell’ultimo quarto di gara sarà fondamentale. Se saremo vicini nel punteggio potremo infondere incertezza nei francesi, ma dovremo fare del nostro meglio per riuscirci. Vogliamo tornare da Twickenham sabato sera con una vittoria” ha detto il trequarti aquilano.

Parisse – ha aggiunto Masi – è un giocatore eccezionale, che porta energia e leadership nel gruppo. Senza di lui, sabato, tutti dovremo prenderci le nostre responsabilità sul campo”.


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company