topBanner

L’Italia ritrova Ghiraldini, Furno, Odiete e Haimona, la Scozia risponde con Visser.

Quattro cambi nei 15 giocatori di partenza, e uno in panchina, per l’Italia che sabato affronterà la Scozia allo Stadio Olimpico di Roma nella terza giornata dell’RBS 6 Nazioni 2016. La Scozia risponde con il ritorno in squadra del prima infortunato Tim Visser, l’unico cambio nei XV ma vi sono anche quattro cambi tra i giocatori a disposizione dell’allenatore Vern Cotter.

Tim Visser torna per rinforzare la Scozia.

Tim Visser torna per rinforzare la Scozia.

Si tratta del diciassettesimo scontro diretto con la Scozia nel 6 Nazioni, nazionale contro cui l’Italia ha il miglior record tra tutti gli avversari di questo torneo; un bilancio comunque favorevole agli scozzesi, che gli ha visti vincenti nove volte contro le sette italiane. Spesso il fattore campo si è rivelato cruciale, con due affermazioni italiane (2007 e 2015) al di là del Vallo d’Adriano e la Scozia vincente a Roma in tre occasioni (2002, 2006 e 2014). Entrambe le squadre andranno a caccia della prima vittoria dell’anno che, molto probabilmente, eviterebbe il cucchiaio di legno.

Jacques Brunel ha confermato gran parte della struttura della squadra che, nelle prime due partite ha sfidato la Francia a Parigi e l’Inghilterra all’Olimpico ma ha apportato quattro modifiche al XV titolare visto nell’ultima uscita. Rientra come estremo titolare David Odiete, costretto a saltare l’Inghilterra per un problema alla caviglia dopo l’esordio contro la Francia, mentre in all’apertura si rivede dal primo minuto Kelly Haimona che prende il posto di Carlo Canna, fermato da infortuni, e fa coppia con Edoardo Gori che, a venticinque anni, taglia il traguardo delle cinquanta presenze in Nazionale, il 33º giocatore in azzurro a tagliare il traguardo e solo il secondo numero 9 a farlo dopo Alessandro Troncon.

In seconda linea debutto stagionale nel Torneo per Joshua Furno, che prende il posto del capitano delle Zebre George Biagi, tra i migliori contro l’Inghilterra ma costretto allo stop da una frattura costale mentre a guidare la prima linea, recuperato dopo il problema al bicipite femorale riportato alla Rugby World Cup, torna il tallonatore veterano Leonardo Ghiraldini, alla sua ottantunesima apparizione.

In panchina, con la formula tipica della gestione Brunel, vanno una prima linea alternativa (Giazzon-Zanusso-Castrogiovanni), Bernabò per la seconda linea e Van Schalkwyk per la terza, una coppia mediana formata da Palazzani e Padovani ed un trequarti versartile coem Andrea Pratichetti. Un’Italia che fa registrare un’età media di 27,7 anni nel XV iniziale e di 28,2 tra gli otto giocatori in panchina.

6N_info_formazione_270216

 

La Scozia ritrova il tre quarti Tim Visser, giocatore che ha segnato 10 mete in 23 apparizioni. Ha mancato la convocazione per le prime due partite a causa di un infortunio ma, nell’ultima quindicina di giorni ha giocato due partite, entrambe per 80 minuti, per la sua squadra, gli Harlequins.

Il veterano Sean Lamont parte dalla panchina, dove il comissatio tecnico scozzese ha fatto altri quattro cambi includendo i seguenti giocatori: Moray Low (che non gioca per la Scozia dall’estate del 2014), l’esordiente 23enne Rory Sutherland e con Ryan Wilson e Peter Horne.

Tra gli azzurri, in tre rientrano alle loro squadre di provenienza e saranno disponibili per essere utilizzati nel campionato di Pro 12: Giulio BISEGNI (Zebre Rugby), Luca MORISI (Benetton Treviso), Jacopo SARTO (Zebre Rugby).

L’incontro, con calcio d’inizio alle ore 15,25, sarà trasmesso in diretta in chiaro da DMax canale 52 e da canale NOVE, con telecronaca di Antonio Raimondi e commento tecnico di Vittorio Munari. Collegamento in simulcast su ambo i canali dalle 14,45 con lo studio Rugby Social Club condotto da Daniele Piervincenzi.

Le formazioni:

15 David ODIETE (Marchiol Mogliano, 1 cap)*

14 Leonardo SARTO (Zebre Rugby, 25 caps)*

13 Michele CAMPAGNARO (Exeter Chiefs, 20 caps)*

12 Gonzalo GARCIA (Zebre Rugby, 41 caps)

11 Mattia BELLINI (Petrarca Padova, 2 caps)*

10 Kelly HAIMONA (Zebre Rugby, 8 caps)

9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 49 caps)*

8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 116 caps) – capitano

7 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso,  96 caps)

6 Francesco MINTO (Benetton Treviso, 25 caps)

5 Joshua FURNO (Newcastle Falcons, 35 caps)*

4 Marco FUSER (Benetton Treviso, 8 caps)*

3 Lorenzo CITTADINI (Wasps, 46 caps)

2 Leonardo GHIRALDINI (Leicester Tigers, 80 caps)

1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby, 2 caps)*

a disposizione

16 Davide GIAZZON (Benetton Treviso, 25 caps)

17 Matteo ZANUSSO (Benetton Treviso, 2 caps)*

18 Martin CASTROGIOVANNI (Racing ’92, 117 caps)

19 Valerio BERNABO’ (Zebre Rugby, 29 caps)

20 Andries VAN SCHALKWYK (Zebre Rugby, 1 cap)

21 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby, 17 caps)

22 Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby, 1 cap)*

23 Andrea PRATICHETTI (Benetton Treviso, 2 caps)*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”.

 

Scozia:

15 Stuart Hogg (Glasgow Warriors) – 40 caps; 9 tries, 2 pens, 51 points
14 Tommy Seymour (Glasgow Warriors) – 24 caps; 12 tries, 60 points
13 Mark Bennett (Glasgow Warriors) – 15 caps; 6 tries, 30 points
12 Duncan Taylor (Saracens) – 14 caps; 1 try, 5 points
11 Tim Visser (Harlequins) – 23 caps; 10 tries, 50 points
10 Finn Russell (Glasgow Warriors) – 17 caps; 2 tries, 3 cons, 1 pen, 19 points
9 Greig Laidlaw CAPTAIN (Gloucetser) – 48 caps; 4 tries, 58 cons, 110 pens, 466 points

1 Alasdair Dickinson (Edinburgh Rugby) – 54 caps; 2 tries, 10 points
2 Ross Ford (Edinburgh Rugby) – 96 caps; 2 tries, 10 points
3 Willem Nel (Edinburgh Rugby) – 10 caps; 1 try, 5 points
4 Richie Gray (Castres) – 53 caps, 2 tries, 10 points
5 Jonny Gray (Glasgow Warriors) – 21 caps; 1 try, 5 points
6 John Barclay (Scarlets) – 47 caps; 3 tries, 15 points
7 John Hardie (Edinburgh Rugby) – 7 caps; 2 tries, 10 points
8 David Denton (Bath Rugby) – 34 caps

A Disposizione:
16 Stuart McInally (Edinburgh Rugby) – 4 caps
17 Rory Sutherland (Edinburgh Rugby) – uncapped
18 Moray Low (Exeter Chiefs) – 29 caps
19 Tim Swinson (Glasgow Warriors) – 19 caps
20 Ryan Wilson (Glasgow Warriors) – 15 caps
21 Sam Hidalgo-Clyne (Edinburgh Rugby) – 9 caps
22 Peter Horne (Glasgow Warriors) – 15 caps, 2 tries, 1 con, 1 pen, 15 points
23 Sean Lamont (Glasgow Warriors) – 102 caps; 14 tries, 40 points.

 

 

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company