topBanner

Lotta molto aperta per vittoria e podio a Bratto, con molta Italia.

Diciassette giocatori divisi da un punto (tra i 4½ e i 5½): così è cominciato l’ottavo e penultimo turno del torneo Magistrale a Bratto. In prima scacchiera lo scontro tra il numero 1 di tabellone, il Campione Italiano Alberto David, che affrontava coi pezzi bianchi il capoclassifica Nikita Petrov, con il russo che aveva mezzo punto di vantaggio in classifica e l’italiano che doveva cercare di sfruttare i pezzi bianchi per provare un sorpasso in classifica.

IMG_2409L’altro co-capoclassifica a 5½, Jayson Gonzales, affrontava coi pezzi bianchi il MF italiano Fulvio Zamengo. In terza e quarta scacchiera giocavano gli altri quattro giocatori, oltre al già menzionato David, con mezzo punto di ritardo, tra cui anche l’ex campione italiano Duilio Collutiis.

Le molte patte durante il torneo sono la ragione del grande appiattimento in classifica che porta però a un emozionante finale, con i giochi tutti aperti per i primi otto posti in classifica; ricordiamo che nel Magistrale vengono premiati i primi otto classificati e poi vi sono sei premi di fasce oltre ai premi per la migliore donna e quello per il migliore Under 18.

IMG_2429Grande emozione, in decima scacchiera, per Janelle Mae Frayna, la prima e unica Grande Maestro Femminile delle Filippine, nell’affrontare il GM Evgeny Sveshnikov, una leggenda vivente degli scacchi, che ci chiedeva di immortalare l’evento scattando delle fotografie. Alla fine era proprio lei, al comando dei pezzi neri, la vincitrice di questa sfida.

IMG_2467

Pietro Barrera e Andrea Gori.

Un turno che finalmente da forma alla classifica poiché, molto differentemente dai turni precedenti, vi sono vittorie: tra le prime 11 scacchiere, solo in prima si patta e vi sono risultati decisivi nelle altre dieci. Petrov riusciva a pattare contro David, allo stesso tempo Gonzales veniva sconfitto da Zamengo.

Questo fa sì che Petrov venga raggiunto in vetta da tre inseguitori: Zamengo, vincitore sul GM Gonzales, Collutiis che batte il MF Anton Bilchinski e l’armeno Harutyun Barseghyan; a quest’ultimo, che gioca senza alcun titolo internazionale, dovrebbe essere dato il titolo di Maestro Internazionale al prossimo congresso FIDE. Seguono sei giocatori, tra cui Elena Sedina, a mezzo punto, tutti in corsa per il podio.

Da segnalare, nel pomeriggio, la visita del Presidente del Consiglio Regionale Lombardo Pietro Barrera.

 

Sito ufficiale: http://www.scacchisticamilanese.com/bratto-2017-presentazione

Articolo previo: Bratto: quasi 200 giocatori: un italiano nel quartetto di testa.

 

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company