topBanner

Lyons Piacenza Campioni d’Italia di Serie A e promossi in Eccellenza.

I nuovi Campioni d’Italia di Serie A sono i Lyons Piacenza. Tornano quindi nella massima serie, il Campionato d’Eccellenza avendo battuto allo Stadio Zaffanella di Viadana, la Pro Recco Rugby, imponendosi per 26-19 sui liguri.

La prima volta che i Lyons conquistarono la massima serie era il 1982, e poi vi sono stati campionati con soddisfazioni, retrocessioni (addirittura in Serie B nel 1995 e 1997) e altre promozioni. Negli ultimi 4 anni ha militato in Serie A1 ed ha sempre conquistato le semifinali per il titolo. E in questa quarta occasione ottiene il ritorno nella massima serie.

LyonsPiacenza

A Viadana sono stati ottanta minuti equilibrati e, nella prima mezzora, i due piazzatori Agniel e Mortali si sono dati battaglia dalla piazzola portando le squadre sul 6-6. Alla mezzora il Pro Recco va in meta con il tre-quarti Neri, imbeccato da un bel calcetto all’ala di Agniel e bravo a sfruttare la fisicità nell’uno contro uno contro l’avversario diretto.

I Lyons Piacenza non accusano il colpo e reagiscono subito con Albertin che, allo scadere, va oltre la linea di meta ligure e consegna a Mortali la trasformazione del pareggio: l’ex Azzurrino non sbaglia e manda le squadre negli spogliatoi sul 13-13.

Il primo quarto d’ora della ripresa vede il Recco spingere sull’acceleratore nel tentativo di fiaccare la difesa emiliana: i biancocelesti ottengono due piazzati che Agniel non sbaglia, ma il 19-13 non è abbastanza per gestire la gara sino alla fine e, quando si entra nella fase finale del match, sono gli emiliani a prendere il controllo delle operazioni.

La meta del numero otto Larsen al diciannovesimo, trasformata da Mortali, da ai Lyons il primo vantaggio della partita: sarà quello che farà la differenza. Nel finale il Pro Recco prova a ribaltare il punteggio ma finisce per concedere due piazzati, che Mortali non sbaglia. Il Lyons Piacenza Rugby vince la finale per 26-19, comquistando il titolo di Campione d’Italia di categoria e la promozione in Eccellenza.

Per il Pro Recco Rugby si è trattato di un’altra grande stagione: si è qualificato per la terza stagione consecutiva ai play-off (semifinali scudetto) ed è stata la seconda finale in altrettanti anni, dopo quella persa nel 2013 contro l’Unione Rugby Capitolina. E i biancocelesti saranno una delle squadre che lotteranno per guadagnarsi i play-off l’anno prossimo e chissà che, anche loro come i Lyons, non riescano a guadagnarsi la quarta semifinale consecutiva.

 

TABELLINO:

Viadana (MN), Stadio “Luigi Zaffanella” – domenica 24 maggio

Finale Serie A

Aircom Pro Recco v Sitav Lyons Piacenza 19-26

Marcatori: p.t. 3’ cp. Agniel (3-0); 19’ cp. Mortali (3-3); 25’ cp. Agniel (6-3); 29’ cp. Mortali (6-6); 32’ m. Neri tr. Agniel (13-6); 39’ m. Albertin tr. Mortali (13-13); s.t. 3’ cp. Agniel (16-13); 11’ cp. Agniel (19-13); 19’ m. Larsen tr. Mortali (19-20); 24’ cp. Mortali (19-23); 40’ cp. Mortali (19-26)

Aircom Pro Recco: Gonzalez; Neri, Tassara, Torchia (24′ st. Cinquemani), Becerra; Agniel (cap), Villagra; Cacciagrano, Salsi, Giorgi; Orlandi (5′ st. Tarantini), Metaliaj; Tenga (28′ st. Rapone), Noto (32′ st. Massone), Cafaro

all. Villagra

Sitav Lyons Piacenza: Rossi (cap); Amadasi, Subacchi, Mortali, Albertin; Zucconi, Colpani (13′ st. Cammi); Larsen, Bance (22′ st. Bassi), Zilocchi; Fornari (38′ st. Tarantini), Baracchi; Staibano (29′ st. Staibano), Silvestri, Ferri (30′ st. Vitiello)

all. Rolleston

arb. Damasco

g.d.l. Blessano, Iavarone

quarto uomo: Masetti

Man of the match: Larsen (Lyons Piacenza).

 

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company