topBanner

Olimpiadi scacchistiche: le squadre favorite. L’Italia per la prima volta con 5 GM.

Il mondo scacchistico si appresta all’inizio del più grande evento scacchistico: le Olimpiadi degli Scacchi, manifestazione che avviene con cadenza biennale e che raggiungono quest’anno la 41ª edizione.

Vi é stato qualche problema tra gli organizzazioni norvegesi e la FIDE; l’ultima diatriba é stata l’iscrizione tardiva di alcune squadre nazionali: alla fine gli organizzatori hanno accettato tutte le squadre che hanno fatto richiesta e, potrebbe essere l’olimpiade degli scacchi con il maggior numero di squadre (assolute e femminili) rappresentate. Al momento si prevede saranno rappresentate 174 nazioni nell’assoluto e 137 nel femminile per un totale di 3000 scacchisti in competizione.

OlimpiadiScacchistiche2014

 

Il 1º agosto a Tromsø, vi sarà la cerimonia d’apertura, a cui participeranno anche le squadre azzurre (maschile e femminile) e gli altri azzurri che saranno presenti alle olimpiadi tra cui il Presidente della FSI Pagnoncelli che sarà presente al Congresso della FIDE, che quest’anno include anche le elezioni della presidenza e consiglio dell’organo mondiale degli scacchi.

Nel precedente articolo abbiamo dato un’occhiata alle formazioni delle squadre italiane, ora vediamo quali sono le squadre favorite per la vittoria finale nelle due competizioni: l’assoluta e la femminile. Lo facciamo prendendo in considerazione sia la composizione delle squadre ma anche, e soprattutto, i podi delle ultime edizioni. Vi sono infatti squadre nazionali che tendono a esprimere risultati di squadra superiori a quelli che si potrebbero aspettare dalla somma dei singoli giocatori, é il caso dell’Armenia e Israele, per esempio.

 

ChessOlympiad-logo

Nell’assoluto le squadre favorite per il podio sono le seguenti: Armenia, Russia, Ucraina, Cina, Stati Uniti d’America, Israele e Ungheria. La Francia é N. 3 di tabellone e, se riuscisse a salire sul podio, sarebbe il primo della storia per la squadra francese.

Lo squadrone russo già in altre occasioni ha mostrato di non reggere il pronostico di squadra favorita e potrebbe capitare lo stesso in questa occasione, pur schierando tre giocatori dei primi 10 al mondo e tutti giocatori con un punteggio elo superiore ai 2700 punti. All’India manca Anand Viswanathan, ma l’ex campione del mondo, durante la sua carriera, ha mostrato di non tenerci poi tanto a questa competizione. Probabilmente dedicherà il tempo alla famiglia e alla preparazione della sfida mondiale con Magnus Carlsen. L’attuale Campione del Mondo, invece, ci sarà: si gioca in casa, in Norvegia, era difficile declinare. La Norvegia si presenta come 13ª squadra di tabellone e ha la possibilità di fare il suo miglior risultato di sempre.

L’Italia, 20ª di tabellone, secondo le parole del Presidente Pagnoncelli, punta a fare il risultato migliore di sempre. Si presenta con Fabiano Caruana che, proprio dal 1º agosto, torna ad essere il N. 3 mondiale, e con l’ingresso in squadra di Alberto David che, in precedenza, ha giocato per il Lussemburgo. Per la prima volta schiera una squadra di cinque Grandi Maestri, quattro dei quali dell’età di 25 anni o meno.

 

Nel femminile le favorite per il podio sono: la Russia, la Cina, la Georgia, l’Ucraina, un po’ più sotto vengono gli Stati Uniti d’America e India. La Russia ha aspettato che fossero passati i termini d’iscrizione alle Olimpiadi (ma poi per venire comunque accettata per volere presidenziale) per dare la propria lista agli organizzatori: in questo modo hanno aspettato che la nuova lista elo FIDE includesse Kateryna Lagno, che finora aveva giocato per l’Ucraina, come giocatrice russa e poterla schierare come prima scacchiera della Russia.

L’Italia, 26ª di tabellone, punta a migliorare il 33º posto fatto registrare le scorse olimpiadi. Questa sarà un’occasione di ulteriore crescita per l’ancora giovane Marina Brunello e la giovanissima Tea Gueci (classe 1999), giocatrici importanti per la formazione rosa presente e degli anni a venire.

 

Sito ufficiale delle XLI Olimpiadi Scacchistiche: https://chess24.com/en/olympiad2014

 

Articolo di presentazione: L’Italia senza Godena dopo 26 anni. Tredici azzurri alle olimpiadi.

 

 

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company