topBanner

Olimpiadi scacchistiche: gli azzurri e azzurre sognano una medaglia.

Il 1º settembre, con la cerimonia d’apertura, ha avuto inizio la 42esima edizione delle Olimpiadi degli Scacchi, quest’anno organizzate a Baku, capitale dell’Azerbaigian. Manifestazione che si gioca ogni due anni, è la competizione piu avvincente nel mondo scacchistico, la competizione che annovera più giocatori di ogni altra, i quali giocano in squadre nazionali sia assolute sia femminili.

Quest’anno in gara 168 squadre nella competizione assoluta e 133 in quella femminile, con altre squadre che potrebbero ancora aggiungersi e con la federazione organizzatrice che schiera tre squadre in ciascuna competizione. L’Italia schiera quest’anno due formazioni molto giovani: nella squadra maschile non c’è più Michele Godena e manca anche Alberto David, da notare anche l’assenza del giovane Francesco Rambaldi che declinato la convocazione; in quella femminile manca Elena Sedina.

La delegazione italiana, per le Olimpiadi di Baku, in partenza all'aeroporto.

La delegazione italiana, per le Olimpiadi di Baku, in partenza all’aeroporto.

La nazionale italiana assoluta schiera una squadra abbastanza compatta sulle prime quattro scacchiere: quattro Grandi Maestri con un punteggio elo Elo che varia dai 2543 punti di Dvirnyy ai 2583 di Vocaturo; la riserva Moroni è ancora Maestro Fide, ma in attesa che venga ratificato il titolo di Maestro Internazionale, e ha un elo di circa un centinaio di punti in meno rispetto agli altri compagni.

1449148111Giocano alle olimpiadi anche l’ex campione italiano Duilio Collutiis che viene schierato ancora una volta nella squadra internazionale degli ipo-udenti e Martha Fierro, che gioca per il suo paese d’origine.

A causa dei problemi politici che intercorrono tra Azerbaigian e Armenia, quest’ultima nazione non partecipa a questa edizione: manca pertanto una squadra che avrebbe potuto lottare per il podio, come mancherà Levon Aronian, uno dei migliori giocatori al mondo.

 

Le formazioni italiane:

Assoluto
36ª di tabellone, Elo medio: 2565, età media 24 anni, Capitano: Arthur Kogan

1 GM Daniele Vocaturo 2583 nato nel 1989,
2 GM Danyyil Dvirnyy 2543 nato nel 1990,
3 GM Axel Rombaldoni 2567 nato nel 1992,
4 GM Sabino Brunello 2568 nato nel 1989,
5 MF Luca Jr Moroni 2459 nato nel 2000,

Femminile
20ª di tabellone, Elo medio:2304, Capitano: Lexy Ortega
1 MI Olga Zimina 2389 nata nel 1982,
2 MF Marina Brunello 2376, nata nel 1994,
3 MFF Daniela Movileanu 2268 nata nel 1996,
4 MFF Desiree Di Benedetto 2183 nata nel 2000,
5 MFF Alessia Santeramo 2001 nata nel 1998.

 

Includendo l’olimpiade che si sta giocando, nel torneo assoluto l’Italia ha partecipato a 36 su 42 edizioni delle Olimpiadi degli Scacchi e a 20 olimpiadi femminili su 27 totali.

Nel torneo assoluto, il miglior risultato finale è stato il 14º posto, su 107 squadre partecipanti, ottenuto alle Olimpiadi di Salonicco 1988. La squadra era composta da Sergio Mariotti, Fernando Braga, Michele Godena, Carlo D’Amore, Ennio Arlandi e Stefano Tatai.  La miglior prestazione nelle olimpiadi femminili è stata quella di Dresda 2008, con la squadra che ha ottenuto il 12º posto. La squadra era composta da Elena Sedina, Olga Zimina, Eleonora Ambrosi, Marina Brunello e Mariagrazia De Rosa con capitano il GM Lexy Ortega.

L’ultima medaglia individuale vinta da una nazionale italiana è quella d’oro per la terza scacchiera vinta da Ennio Arlandi a Mosca nel 1994.

 

Il primo turno di questa XLII Olimpiade si è giocato il 2 settembre e si gareggia ogni giorno sino al 13 settembre incluso, con un giorno di riposo il 7 settembre. La cerimonia di chiusura e le premiazioni si terranno la sera del 13 settembre e la partenza delle squadre è prevista il giorno successivo.

Dopo i primi tre turni, le due formazioni italiane stanno facendo veramente bene:

  • nell’assoluto hanno vinto tutti tre gli incontri battendo nell’ordine Namibia (4 a 0), Lussemburgo (3 a 1) e Turchia (2½ a ½);
  • la femminile ha vinto i primi due turni, entrambi per 4 a 0, contro Iraq e Islanda e pareggiato il terzo contro l’Argentina (vinto sulle prime due scacchiere e perso sulle altre due).

Quest’oggi la maschile affronta la Cina mentre la femminile affronta la seconda squadra dell’Azerbajan.

È molto difficile l’incontro peri maschi contro la Cina, una delle candidate alla vittoria finale; il capitano Kogan ha deciso di far riposare, per la seconda volta in quattro turno, la nostra prima scacchiera Vocaturo.
Per le ragazze riposa la terza scacchiera Movileanu che ieri ha perso la propria partita.

Oggi possiamo seguire anche la Collutiis – Vandenbussche (Belgio) e la Martha Fierro – Li (Singapore).

 

Risultati su chessresults


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company