topBanner

Russia-Italia per il bronzo. Moroni norma da GM.

Quest’oggi, martedì 13 settembre, si gioca l’undicesimo e ultimo turno delle XLII Olimpiadi Scacchistiche e la nazionale italiana è ancora in corsa per un posto sul gradino più basso del podio.
Gli azzurri, al momento decimi in classifica, affrontano la Russia, al momento terza dietro a USA e Ucraina, in un turno in cui gli italiani sono, almeno teoricamente, ancora in lizza per il terzo posto.

italiaolimpiadi

I cinque moschettieri azzurri con il capitano Kogan (secondo da sin.)

Le azzurre affrontano l’Algeria per risalire la classifica dopo aver perso due incontri di fila con Iran e Filippine. L’Italia femminile è adesso 46ª in classifica, ma avendo uno spareggio tecnico abbastanza alto, una vittoria per 4 a 0 nell’ultimo turno potrebbe portare la squadra a ridosso della 30ª posizione. Il capitano Ortega schiera per l’ultimo turno, per il quarto turno consecutivo, le quattro titolari e dovranno battere anche la stanchezza per sconfiggere l’Algeria, squadra che schiera 4 giocatrici titolate ma in verità con elo e performance poco sopra, o sotto, i 2000 punti elo.

Nel femminile in testa la Cina con la Russia a due punti e l’ultimo turno riserva lo scontro diretto per cui i giochi per l’oro sono ancora aperti. Molte le squadre ancora in lizza per il terzo posto.

azzurri2016baku

I cinque giovani azzurri durante il giorno di riposo.

Nell’assoluto classifica generale USA e Ucraina in testa con 18 punti e Russia a 16, queste dovrebbero essere le squadre che salgono sul podio, a meno che l’Italia faccia la sorpresa. Per salire sul podio agli azzurri, ora a 15 punti, non basterebbe vincere contro la corazzata russa, numero 1 di tabellone, ma dovrebbero poi sperare in una serie di risultati propizi in altri  quattro incontri.

LucaOlimpiadi2016Luca Moroni, con la vittoria di ieri sul MI Hamitevici fa una norma (doppia) di Grande Maestro. A Luca sarebbe bastato il mezzo punto, ma alla squadra, per vincere l’incontro, serviva la vittoria e Luca, nell’ultima partita a terminare dell’incontro, riusciva a fare il punto che serviva a superare anche la forte Moldavia. Per il titolo ora gli mancherebbe da toccare la soglia di 2500 punti elo. In questa olimpiade, il più giovane dei giocatori italiani ha fatto 7 punti su 9 partite ed è quindi ancora imbattuto con 5 vittorie e 4 patte.

Il capitano Kogan, rimette in formazione Axel Rombaldoni, il giocatore azzurro che ha performato meno degli altri, offrendogli una possibilità di riscatto; non gioca Danyyil Dvirnyy. I russi schierano: Kramnik, Tomashevsky, Nepomniachtchi e Grischuk tenendo fuori formazione Karjakin dopo la sconfitta subita ieri.

Per le medaglie individuali sono due gli azzurri ben messi e che dovrebbero oggi fare risultato l’avversario russo per sperare in una medaglia: Daniele Vocaturo è 6º nella classifica della prima scacchiera con una performance di 2802 in 7 partite e Luca Moroni è 7º in quella della migliore riserva con una performance di 2656.

Nel femminile la meglio messa per una classifica di scacchiera alta, ma forse un po’ troppo lontana dal podio, è Marina Brunello, attualmente 12ª performando come da suo punteggio elo: 2356; oggi affronta Amina Mezioud, giocatrice di 2043 punti elo.

Gli azzurri lottano per il podio, ma anche per battere il record stabilito nel 1988 a Salonicco quando gli azzurri si piazzarono al 14º posto. Da allora il numero degli stati nel mondo, e quindi le federazioni partecipanti alle olimpiadi, è aumentato, ma il record sembra a portata di mano.

Azzurri e azzurre a Baku.

Azzurri e azzurre a Baku con i capitani.

Forza azzurri e azzurre!

 

 

 

Risultati su chessresults

 

Articolo previo:

Olimpiadi scacchistiche: gli azzurri e azzurre sognano una medaglia.

 


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company