topBanner

Trionfo a Mosca: intervista a Sergio Leveque.

Il 28 marzo, a Mosca, il Campione Europeo dei pesi massimi di scacchipugilato Sergio Leveque ha battuto il Campione del Mondo Dmitry Pechurin. Al suo angolo l’italiano aveva, come in tutte le altre occasioni nello scacchipugilato, il maestro Gianni Burli mentre il russo aveva l’esperto Marat Shakmanov.

Sergio Leveque a Mosca.

Sergio Leveque a Mosca.

Una volta rientrati in Italia, dopo aver partecipato alla The International ChessBoxing Cup, abbiamo condotto un’intervista telefonica, in vivavoce, mentre i nostri rappresentanti erano ancora in viaggio, in auto da Milano, verso il centro Italia.

  • Complimenti Campione. Come ti senti?

Benissimo, non ho preso colpi, sono integro e ho vinto, la cosa più importante.

  • Mercoledì ora di pranzo, hai gareggiato a Mosca. Com’e’ stato il tuo incontro agonistico?
Burli-Leveque2018

Gianni Burli e Sergio Leveque a Mosca.

Abbiamo ripetuto la stessa apertura giocata nel nostro incontro a Londra tre anni fa: una viennese con fianchetto dell’alfiere di re; lui l’ha giocata un po’ meglio della volta scorsa, ma mi è parso che non se la fosse preparata dal tempo che ci ha messo per eseguire le mosse. Nel primo round di boxe, verso la fine della ripresa, ho fatto un errore io… c’è stato un suo fallo, l’arbitro non ha dato stop ma io mi sono fermato e ho preso un pugno. Nella terza ripresa ho amministrato il mio vantaggio sulla scacchiera molto bene, muovendo sempre molto rapidamente. Nella quarta ripresa, la seconda di pugilato, ho controllato molto bene. Nella quinta, tornato alla scachiera, non e’ riuscito a trovare un piano valido e il suo tempo diminuiva rapidamente mossa dopo mossa. Nella terza di pugilato sono stato attento a controllare, sapendo di essere ad un passo dal vincere per tempo nella partita a scacchi.

  • Com’è stata l’organizzazione dell’evento?

Ottima, sia come ospitalità sia come organizzazione: abbiamo combattuto in un ring olimpionico m. 6×6, c’era arbitro preparato, e l’incontro inserito in un contesto interessante, una fiera dello sport.

  • Qual è il tuo rapporto col tuo maestro Gianni Burli?

Lui è la mia guida, inoltre mi da la carica nei momenti in cui serve, in altri momenti riesce a calmarmi; io mi affido a lui, seguo quello che dice dall’angolo.

  • Come vi siete preparati per questa sfida?

Gianni e’ venuto diverse volte nelle Marche per allenarmi alla palestra che io frequento abitualmente. Conoscevamo l’avversario, avendolo affrontato a Londra tre anni fa; e’ migliorato molto sia pugilisticamente sia pugilisticamente. Mi ha stupito la sua forza fisica incredibile: a un certo punto, durante un clinch, mi ha sollevato da terra e mi ha spinto giù, io faccio MMA, ti assicuro che non è facile sollevarmi con quella facilità.Mosca 2018

  • Cosa fai nelle vita e quali sono i tuoi altri interessi?

A livello sportivo faccio MMA, facendo gare, recentemente ho giocato il Campionati Italiano a Squadre di scacchi per il Pesaro, che milita in A1, e abbiamo ottenuto l’obiettivo di salvarci dalla potenziale retrocessione. Sono padre di 3 figli e un cane.

  • Quali sono i tuoi prossimi programmi agonistici?

L’8 aprile un incontro di MMA in Abruzzo contro Grisendi, il 22 aprile a Modena contro Matteo, il 1 maggio sarò al Trofeo Internazionale a San Marino sempre per l’MMA mentre.

  • Quando sarai di nuovo sul ring nello scacchipugilato?

L’ultimo finesettimana di maggio sarò a Carrara per conmbattere nello scacchipugilato e, magari, vincere il mio primo titolo italiano.

  • Quali i tuoi obiettivi in questo sport?

Ho appena battuto il Campione del Mondo, sono gli altri che devono venire da me… non penso di andare in India a luglio, io ho battuto tutti: se loro vogliono venire a sfidarmi sanno dove trovarmi.

  • Che futuro vedi per lo scacchipugilato?

A Mosca ho visto dei ragazzi molto forti, molto completi, pertanto prevedo un buon futuro per questo sport. Per menzionarne uno, mi ha ben impressionato un 20nne di nome Oleg, con una forza scacchistica attorno ai 2100 e bravo a boxare.

Molte grazie Sergio per la tua disponibilità e auguri a te e a Gianni per altri successi futuri.

 

Articoli precedenti sul sito FISP:

Sergio Leveque a Mosca per sconfiggere il Campione del Mondo.

Sergio Leveque batte il campione del mondo a Mosca.

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company