topBanner

Un solo cambio per l’Italia e due esordienti in panchina; tre cambi per l’Inghilterra.

Una formazione che cambia di poco, rispetto alla partita con la Francia dello scorso finesettimana, quella presentata da Jacques Brunel, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, per affrontare l’Inghilterra, domenica 14 febbraio allo Stadio Olimpico di Roma, nella seconda giornata del 6 Nazioni 2016.

Un solo cambio nel quindici di partenza, un cambio dovuto per l’infortunio di David Odiete occorso durante la partita della prima giornata. Viene sostituito da Luke McLean che va a ricoprire il ruolo di estremo.

Confermato anche Biagi che viene recuperato dopo il problema muscolare alla coscia. Il numero 4 azzurro, dopo aver lavorato a parte nel corso della settimana, è tornato ad allenarsi con la squadra proprio quest’oggi.

In panchina Brunel inserisce altri due potenziali esordienti dopo aver lanciato in Francia sei nuovi Azzurri: il flanker della Benetton Treviso Abraham Steyn, ex campione del mondo U20 con il Sudafrica nel 2012, e il giovane mediano d’apertura delle Zebre Edoardo Padovani.

Maglia numero 23 per il centro-ala della Benetton Treviso Andrea Pratichetti, che ha la possibilità di conquistare il suo secondo cap a quasi quattro anni dalla sua unica apparizione, a Toronto contro il Canada nel tour estivo del 2012.

6N_info_formazione_120216

 

Per l’Inghilterra, dopo la buona impressione destata dopo l’ingresso “panchinari” Courtney Lawes, Mako VunipolaBen Youngs ha deciso di promuoverli nel XV di partenza; sono comunque presenti in panchina i tre che partirono titolari contro la Scozia: Joe Marler, Joe Launchbury e Danny Care. In panchina trova posto l’esordiente Maro Itoje che farå compagnia all’altro esordiente Paul Hill che era in panchina contro la Scozia ma che non fu utilizzato.

Il calcio d’inizio è fissato alle ore 15, con diretta in simulcast su DMAX canale 52 e Deejay TV canale 9 del telecomando a partire dalle 14,20 con Rugby Social Club, lo studio prepartita condotto da Daniele Piervincenzi.

 

Le formazioni:

Italia

15 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 76 caps)

14 Leonardo SARTO (Zebre Rugby, 24 caps)*

13 Michele CAMPAGNARO (Exeter Chiefs, 19 caps)*

12 Gonzalo GARCIA (Zebre Rugby, 40 caps)

11 Mattia BELLINI (Petrarca Padova, 1 cap)*

10 Carlo CANNA (Zebre Rugby, 8 caps)

9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 48 caps)*

8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 115 caps) – capitano

7 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 95 caps)

6 Francesco MINTO (Benetton Treviso, 24 caps)

5 Marco FUSER (Benetton Treviso, 7 caps)*

4 George Fabio BIAGI (Zebre Rugby, 9 caps)

3 Lorenzo CITTADINI (Wasps Rugby, 45 caps)

2 Ornel GEGA (Benetton Treviso, 1 cap)

1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby, 1 cap)*

a disposizione

16 Davide GIAZZON (Benetton Treviso, 25 caps)

17 Matteo ZANUSSO (Benetton Treviso, 1 cap)*

18 Martin CASTROGIOVANNI (Racing ’92, 116 caps)

19 Valerio BERNABO’ (Zebre Rugby, 28 caps)

20 Abraham STEYN (Benetton Treviso, esordiente)

21 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby, 16 caps)

22 Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby, esordiente)*

23 Andrea PRATICHETTI (Benetton Treviso, 1 cap)*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”.

Inghilterra:

15. Mike Brown (vice captain, Harlequins, 44 caps)
14. Anthony Watson (Bath Rugby, 16 caps)
13. Jonathan Joseph (Bath Rugby, 17 caps)
12. Owen Farrell (vice captain, Saracens, 36 caps)
11. Jack Nowell (Exeter Chiefs, 11 caps)
10. George Ford (Bath Rugby, 18 caps)
9. Ben Youngs (Leicester Tigers, 53 caps)

1. Mako Vunipola (Saracens, 28 caps)
2. Dylan Hartley (captain, Northampton Saints, 67 caps)
3. Dan Cole (Leicester Tigers, 57 caps)
4. Courtney Lawes (Northampton Saints, 43 caps)
5. George Kruis (Saracens, 11 caps)
6. Chris Robshaw (Harlequins, 44 caps)
7. James Haskell (Wasps, 63 caps)
8. Billy Vunipola (vice captain, Saracens, 22 caps)

a disposizione
16. Jamie George (Saracens, 4 caps)
17. Joe Marler (Harlequins, 38 caps)
18. Paul Hill (Northampton Saints, uncapped)
19. Joe Launchbury (Wasps, 29 caps)
20. Maro Itoje (Saracens, uncapped)
21. Jack Clifford (Harlequins, 1 cap)
22. Danny Care (Harlequins, 54 caps)
23. Alex Goode (Saracens, 19 caps).

 

 

Lascia un commento


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company