topBanner

Le Zebre conquistano un altro punto bonus. Partita sfuggita negli ultimi 4 minuti.

Un’altra buona prestazione del Zebre Rugby, nella partita contro il Connacht, che però non riesce a trovare il primo pareggio o vittoria in partite ufficiali. Conquista l’ottavo punto bonus della stagione (sette difensivi ed uno mete) e ha la possibilità di cercare un risultato positivo in una delle due prossime partite che gioca entrambe in casa: il 22 marzo contro gli Scarlets (che lottano per il quarto posto in classifica) e, il 29 marzo, contro l’Edimburgo, decimo e terzultimo in classifica.

Oggi si gioca la rimanente partita della 17^ giornata di Pro 12: Munster-Ospreys

Mick Kearney tackled by Filippo Ferrarini and Mauro Bergamasco 1/3/2013

Mick Kearney del Connacht placcato da Filippo Ferrarini e Mauro Bergamasco delle Zebre Rugby.
Mandatory Credit ©INPHO/James Crombie

Comunicato dll’Ufficio Stampa Zebre Rugby:

 

ZEBRE ANCORA BEFFATE NEL FINALE A GALWAY. PARKS AL PIEDE DA LA VITTORIA AL CONNACHT 23-19

RaboDirect PRO12 2012/2013, giornata numero 17

Galway, Irlanda : SportsGround – venerdì 1 Marzo 2013

Connacht Vs Zebre  23-19  (p.t. 14-13)

Marcatori : p.t2’ m McKeon tr Parks (7-0); 17’ cp Buso (7-3); 21’ m Duffy tr Parks (14-3); 28’ cp Buso (14-6); 30’ m Sarto tr Buso (14-13); s.t. 7’ cp Parks (17-13); 20’ cp Buso (17-16); 32’ cp Garcia (17-19); 36’ drop Parks (20-19); 41’ cp Parks (23-19);

Connacht:  Henshaw (10’ s.t.Vainikolo); Poolman, Griffin, Murphy, Duffy (capt); Parks (cap), Marmion (32’ s.t. O’Donohoe); McKeown (21’ s.t. Naoupu), Faloon, Muldoon (26’ s.t. White, 34’s.t. Muldoon), Browne, Kearney, White (20’ s.t. Loughney), Harris-Wright, Wilkinson (10’ s.t. Buckley). (Non entrati : Flavin, Anderson, Nikora)

all. Elwood

Zebre : Benettin, Sarto (27′ s.t. Chiesa), Pratichetti, Garcia, Sinoti (15′ s.t. Pace), Buso, Chillon (37’ s.t. Palazzani), Van Schalkwyk, Bergamasco, Ferrarini (21′ s.t. Belardo, 29′ s.t. Caffini), Bortolami (cap), Sole, Ryan (24′ s.t. Leibson), Manici (8’ s.t. Festuccia), De Marchi (6’ s.t. Aguero)

all. Gajan

Arbitro : Neil Hennessy (Wales Rugby Union) alla sua 14esima direzione nella competizione, la seconda con le Zebre dopo la gara di Limerick col Munster

Assistenti:  Michael Black & Ed Kenny (entambi Irish Rugby Football Union)

TMO:  Kevin Beggs (Irish Rugby Football Union)

Citing Commissioner:  Tom McCormack (Irish Rugby Football Union)

Calciatori: Parks (Connacht) 4/4 drop 1/3, Buso (Zebre) 4/6, Garcia (Zebre) 1/1,

Cartellini : 23’ s.t. Giallo a Loughney per entrata laterale durante una maul, 36’ s.t. giallo a Bergamasco in ruck

Note: Serata parzialmente nuvolosa. Temperatura 5°. Terreno in buone condizioni.

Man of the Match:  Harris-Wright  (Connacht)

La partita sarà trasmessa in prima visione differita in Italia, sabato 2 Marzo 2013, su Sportitalia 2 alle ore 14.

Il commento: Dopo la fulminea e pregevole meta del Connacht con una bella serpentina tra Parks e Duffy, grande è la verve di Sinoti che per due volte rompe la linea irlandese nei primi 10 minuti ma in entrambe le azioni le Zebre non ottengono punti. Il tabellino bianconero si apre con Buso che sfrutta l’indisciplina della ruck irlandese. Ottima difesa delle Zebre che respingono una decina di fasi con tenacia e disciplina prima che ancora Duffy trovi un varco al largo per la seconda meta dei padroni di casa. Grande reazione dei bianconeri che si riportano nei 22 e girano una mischia dei verdi ai 5 metri: l’azione prosegue con Sarto e De Marchi ad un metro dalla segnatura prima che la mischia ottenga un piazzato che Buso mette nei pali. Il momento è bianconero ed a testimonianza di ciò arriva la splendida meta di Sarto: l’artefice principale è sempre un ispirato Sinoti che rompe la linea difensiva e innesca in velocità il padovano. Il XV di Gajan potrebbe trovare il meritato vantaggio ma Buso fallisce un piazzato ottenuto nuovamente in ruck: primo tempo a tinte bianconere ma chiuso in svantaggio nonostante la perfetta disciplina e una mischia performante. Due falli in ruck contro le Zebre nei primi 10 minuti del secondo tempo ed arrivano 3 punti per lo scozzese Parks. Le Zebre mantengono il pallino del gioco e il possesso grazie all’ottima mischia costringendo il Connacht al gioco di rimessa. L’indisciplina costa cara agli irlandesi che concedono il vantaggio alle Zebre ad 8 dalla fine dopo un paio di piazzati. Ma come a Gennaio in Heineken Cup, il piede di Parks decide la sfida con un drop ed un piazzato nel finale. Le Zebre raccolgono solamente un punto in una partita dove meritavano assolutamente di più avendo a lungo gestito la gara forti di un’ottima difesa e di buone soluzioni in attacco.

La cronaca: Henshaw tenta subito il gioco al piede ma le Zebre coprono bene la profondità e ripartono alla mano dai 22 prima di calciare profondo in touche con Buso. Al secondo minuto va in meta il numero 8 del Connacht: Parks incrocia bene all’interno con l’ala Duffy che rompe la linea bianconera e apre per McKeown che varca la linea di meta. Un ingaggio anticipato in mischia da l’ovale di nuovo agli irlandesi che faticano ad avanzare e perdono lo stesso in avanti. Prima mischia per Chillon ed il pacchetto italiano é performante: Buso riesce ad innescare Sinoti in un bel break, ma l’ovale viene perso e ricalciato in touche sulla metà campo. Le Zebre mantengono il possesso ottenendo una nuova mischia sui 35 metri. Sinoti ancora rompe la linea irlandese sull’out sinistro. L’azione si sposta al centro: Zebre nei 22 per la prima volta al nono minuto ma arriva un turnover ed un’altro calcio in touche della difesa dei verdi. Manici rimette in gioco sui 40 metri e Chillon può orchestrare una nuova azione d’attacco che però si ferma subito dopo col fischio dell’arbitro gallese Hennessy che sanziona un difensore in ruck. Bortolami indica i pali e Buso può tentare di accorciare al 12esimo dai 40 metri, ma il suo calcio finisce a lato. Ancora Zebre in attacco ma questa volta Sinoti non controlla l’ovale che finisce in touche sulla metà campo: Sole prova a contendere la rimessa ma il pallone è ben portato a disposizione del mediano irlandese. Connacht in attacco sulla linea dei 22 ma è avanzante la difesa bianconera che riconquista il possesso e spara lunghissimo in touche con Garcia al 15esimo. La pressione bianconera è forte e Parks è costretto al gioco al piede, come il collega Benettin poco dopo. Sulla successiva ruck Faloon va per terra ed il direttore di gara fischia il secondo piazzato per i bianconeri. Ancora Buso ma questa volta è preciso. Connacht fatica ancora ad entrare nei 22 al 19esimo: tenace la difesa bianconera che difende 7/8 fasi senza concedere metri; ma ancora Duffy sulla destra trova un varco e va in meta al 21esimo. Parks trasforma nuovamente per il 14-3. Zebre sui 22 determinate a segnare: Sinoti sulla destra in questa occasione -nonostante una superiorità- non riesce a far pervenire l’ovale a Sarto vicino alla meta. Avanti e mischia Connacht sui 5 metri al 24esimo. Le Zebre girano la mischia e ottengono l’introduzione successiva. Sarto va vicino alla segnatura ma viene fermato a pochi metri dalla linea di meta. Chillon riparte servendo De Marchi ma l’azione si ferma con una mischia per le Zebre sui 5 metri. Ancora dominante il pack italiano che riceve un piazzato. Capitan Bortolami chiede un calcio per i pali che Buso trasforma al 28esimo. Pallone ancora per le Zebre che lasciano poco possesso agli irlandesi ed ancora Sinoti che trova un eccellente break in velocità. Il samoano innesca il collega Sarto all’interno trovando la meta in mezzo ai pali: grande azione in velocità delle Zebre che ammutoliscono lo Sportsground e si riportano a meno 1 con merito. Touche rubata dal Connacht al 32 esimo e la maul entra nei 22 italiani. Difendono i bianconeri che costringono Parks a provare il drop che non trova i pali di poco sulla sinistra. Connacht alla mano dalla propria metà campo: il pallone calciato in avanti rasoterra viene raccolto da Buso che viene portato in touche sui 22 al 34esimo. Le Zebre non contestano il lancio e difendono accorte sui 22 metri: l’attacco irlandese è ancora costretto al piede ma il calcio aperto sull’out sinistro da Duffy viene controllato al volo da Sarto che chiama il mark. Ancora al piede finisce un’altra fase offensiva del Connacht ma questa volta l’ovale rimbalza lentamente in touche. Manici lo rimette sui 22 ma viene ancora rubato. Garcia ruba l’ovale su un placcaggio successivo e le Zebre possono risalire il campo al piede col bel calcio di Buso. L’estremo Henshaw lo ricalcia e Benettin sonda la linea difensiva degli uomini di Elwood. Il pallone è aperto bene al largo con Sinoti e Bergamasco, sventagliato dall’altra parte con Chillon stesso come ball carrier che ottiene un piazzato in ruck per colpa del placcatore che non rotola. Il calcio corto di Buso conclude un primo tempo a tinte bianconere ma che vede il Connacht avanti 14-13

Si riparte senza cambi col calcio d’inizio di Buso e subito è grande la pressione di Sarto sulla difesa del Connacht che ricalcia su Van Schalkwyk: fuorigioco bianconero ed irlandesi in touche sui 35 metri. La maul irlandese non avanza: avanza la linea delle Zebre che riporta il Connacht a metà campo. Parks orchestra l’attacco a più fasi che però perde l’ovale su un muro tra due giocatori del reparto degli avanti.  Ancora Sinoti può partire grazie all’ovale pulito uscito dalla mischia prima che lo perda ed Henshaw rivarchi la metà campo di corsa cogliendo un vantaggio nel secondo raggruppamento per fallo di De Marchi: Parks va in rimessa nei 22. Alla mano l’attacco dei verdi che entrano nei 22 ma le Zebre fanno perdere il possesso con un in avanti su un placcaggio di Pratichetti. Mischia italiana con Aguero appena entrato: le Zebre provano alla mano dai 22 ma a Van Schalkwyk viene fischiato un tenuto: facili 3 punti per Parks al 47esimo. Possesso Zebre che ancora con Sinoti entrano in velocità nei 22 ma questa volta è bravo l’estremo Henshaw a fermare un indiavolato samoano e portarlo fuori dal campo prima di lasciare il terreno di gioco tramortito per l’urto col numero 11 bianconero. Sempre Zebre con l’ovale controllato bene in mischia al 52esimo. Sarto cerca di ricambiare il compagno Sinoti appena dentro i 22 ma ancora il samoano è portato fuori dal campo prima che lo stesso Sarto non recuperi opportunamente il calcio a liberare e conceda una ulteriore touche ai padroni di casa. I verdi pasticciano la rimessa e concedono mischia al XV di Gajan. La fase statica è sempre un fortino per gli italiani che ripartono col buon calcio di Buso che trova l’out all’interno dei 22. Il Connacht gioca solo di rimessa e trova touches sui calci a liberare delle Zebre. La difesa bianconera è sempre avanzante ed efficace: ottiene un penalty sulla metà campo che viene calciato in touche al 57esimo. Festuccia trova Sole; Buso innesca Garcia in prima fase prima che Chillon apra velocemente prima alla chiusa poi invertendo il lato. Una bella maul delle Zebre entra nei 22 al 59esimo alla ricerca della seconda segnatura. Ancora Hennessy protagonista a sanzionare la difesa irlandese in ruck e Bortolami sceglie per un piazzato che Buso non fallisce per il 17-16 alla metà della ripresa. Provano alla mano i verdi ma ancora l’indisciplina li limita: questa volta Bortolami è fermato prima che placchi il portatore di palla: touche italiana nella metà campo irlandese. La maul parte ed ottiene subito un vantaggio per entrata laterale e questa volta Hennessy ammonisce il numero 18 appena entrato. La touche italiana innesca i trequarti che entrano nei 22 con Garcia ma il nazionale italiano non libera l’ovale in tempo e l’arbitro fischia un tenuto. Ancora ottima difesa avanzante delle Zebre al 68esimo mentre Connacht è in inferiorità numerica ed è costretto a calciare in touche sulla grande pressione bianconera. Bergamasco rompe il primo placcaggio ma l’ovale viene perso in avanti da un compagno, non prende il vantaggio e gioca il XV di Elwood e ricambia il favore subito dopo. 10 minuti al termine e mischia bianconera. Ancora ottimo ingaggio ed ancora fallo contro il pack irlandese. Questa volta è Garcia a provare dai 40 metri spostato sulla destra. Il nazionale italiano centra i pali e porta in vantaggio le Zebre: 19-17 al 72esimo. Si ristabilisce la parità numerica ma è ancora la difesa bianconera a farla da padrone allo Sportsground respingendo il tentativo del Connacht e recuperando il pallone ricalciato in avanti. Nuova  carica del Connacht e questa volta Pace è pescato in fuorigioco e Parks va in touche nei 22 al 74esimo caricando i suoi compagni. Parte la maul dei padroni di casa: avanza fino a pochi metri dalla linea di meta trovando Parks pronto al drop sui 22 per il nuovo vantaggio irlandese al 76esimo. Le Zebre vengono sanzionate nella stessa azione con un giallo a Bergamasco che farà concludere la gara ai bianconeri in inferiorità numerica. Dopo il calcio d’inizio Duffy recupera un suo up & under al 78esimo e Connacht mantiene il possesso nei 22 italiani: Parks prova ancora il drop che però finisce ampiamente corto. Le Zebre recuperano e provano a risalire il campo alla mano ma Hennessy fischia un tenuto ad un minuto dalla fine. Parks ha l’occasione per chiudere il match al piede: consuma un po’ di tempo e spara il suo piazzato al centro dei pali: finisce 23-19 a Galway.

Le Zebre si ritroveranno a ranghi completi lunedì 4 Marzo 2013 per la consueta seduta alla Cittadella del Rugby di Parma mentre i sette convocati dalla nazionale italiana saranno a Roma da domenica 3 Marzo per preparare le ultime due gare del Sei Nazioni 2013 contro Inghilterra ed Irlanda. Prossimo impegno ufficiale per le Zebre venerdì 22 Marzo 2013 quando, per il diciottesimo turno della RaboDirect PRO12, faranno visita a Parma i gallesi Scarlets: calcio d’inizio alle 19 allo stadio XXV Aprile.

Lascia un commento