topBanner

Fabiano Caruana lascia la FSI e passerà agli USA.

Era il timore di molti tifosi di scacchi italiani ed è avvenuto: Fabiano Caruana, dopo 10 anni in cui ha giocato per la Federazione Scacchistica Italiana – venne a giocare e vivere in Europa quando aveva 12 anni – ha deciso di tornare a giocare per la federazione statunitense.

Del cambio di bandiera lo ha fatto sapere lui stesso, quest’oggi, con un tweet; un tempismo probabilmente concordato con la federazione USA “USCF“. Ecco il testo del suo messaggio:

“Important news: I’ve decided to play once again for the United States. For the full press release, click here:

E, come la pagina Facebook di SPQeR ha riportato, la Federazione Scacchistica USA ha messo la notizia in risalto sulla propria pagina internet: http://www.uschess.org/content/view/13060/141/

Caruana al London Chess Classic (dicembre 2014). Foto di SPQeR.

Caruana al London Chess Classic (dicembre 2014). Foto di SPQeR.

Fabiano, che ha doppia nazionalità statunitense e italiana, è stato contento di giocare per 10 anni per la FSI, ma ora dagli USA, grazie soprattutto ai soldi del magnate Rex Sinquefield, possono offrire cifre che a un professionista riesce difficile rifiutare. Per passare in pochi mesi alla USCF, qualcuno oltre oceano dovrà sborsare una compensazione alla FSI oltre a pagare le tasse che la FIDE richiede per il cambio di federazione.

Riguardo alla tempistica della notizia, o qualcosa è trapelato prima del previsto e quindi si è corsi al riparo col piano B (pronto nel caso la notizia trapelasse) oppure, più probabilmente, Fabiano ha deciso di farla uscire adesso per poi evitare che vi fossero fughe di notizie durante la quarta ed ultima tappa del G.P. FIDE, che apre domani con la cerimonia e che vede l’inizio del primo turno giovedì. In questo torneo, come in quelli dei prossimi mesi, inclusa la Coppa del Mondo, Fabiano giocherà ancora con la bandiera italiana e, si spera, possa riuscire a qualificarsi per il Torneo dei Candidati, arrivando o tra i primi due nel G.P. oppure arrivando tra i primi due alla Coppa del Mondo. L’Italia non ha mai avuto uno scacchista che possa fregiarsi del titolo di “Candidato al titolo mondiale” e Fabiano Caruana potrebbe fare questo e, così, continuare a rendere popolare questo sport nel nostro paese.

Dall’altra parte dell’oceano, gli USA si preparano a schierare uno squadrone per le Olimpiadi scacchistiche del prossimo anno. Oltre a Fabiano Caruana, attuale numero 3 della classifica mondiale, avranno in n. 4 Hikaru Nakamura e hanno recentemente “acquisito” il filippino Wesley So, numero 9. Possono anche contare alcuni altri forti giocatori, sia veterani della scuola sovietica, sia giovani emergenti e, non è improbabile che possano far passare alla USCF qualcun altro forte scacchista che ora gioca per altra federazione.

 


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company