topBanner

Fuori casa la Benetton Treviso supera il Zebre Rugby e guarda alla qualificazione in Coppa Europa.

In una partita importante per guadagnarsi la possibilità di disputare la Coppa Europa il prossimo anno e importante come la migliore occasione, per entrambe le squadre, di fare punti in questa stagione, é la Benetton Treviso a vincere, fuori casa, il derby con le Zebre. Nell’11ª giornata di Pro 12 la squadra veneta batte quella FIR in un derby che ha visto entrambe le squadre prendere il vantaggio, venire superate e tornare in vantaggio, ma alla fine le due mete venete contro l’unica della squadra federale hanno fatto la differenza. Il forcing delle Zebre nei minuti finali non consente di cambiare il risultato e, per tre punti, la squadra bianconera perde la possibilità di fare almeno un punto bonus difensivo in classifica. Per Treviso si tratta invece della prima vittoria stagionale.

Sarto_Zebre_Treviso_201415

La partita di ritorno tra le due squadre si giocherà il 3 gennaio alle ore 15:00 allo Stadio Monigo di Treviso dove i veneti cercheranno una vittoria tra le mura di casa che darebbe la possibilità di sorpassare la squadra parmigiana che ora ha solo un punto in più in classifica. Da notare che all’ultimo la Benetton Treviso é stata costretta in un cambio in mediana dovuto a uno stato influenzale di Edoardo Gori. Lo ha sostituito nel ruolo di numero 9 il giocatore straniero Seniloli che ha segnato la prima meta dei veneti dopo aver intercettato una palla mentre le Zebre stavano facendo un carrettino.

 

MARCATORI: pt 5′ Venditti meta tr. Haimona; 9′ Hayward p.; 12′ Haimona p.; 15′ Hayward p.; 18′ Haimona p.; 30′ Seniloli meta tr. Hayward; 40′ Hayward p.; st 5′ Haimona p.; 11′ Hayward p.; 34′ Minto meta tr. Hayward.

ZEBRE: Daniller (st 36′ Chillon); Venditti (st 28′ Toniolatti), Bisegni (st 12′ Orquera), M. Pratichetti, Sarto; Haimona, Leonard; Vunisa (st 16′ Bernabò), Bergamasco, Van Schalkwyk; Biagi (st 16′ Bortolami), Geldenhuys; Chistolini, Manici, Lovotti (st 12′ De Marchi). A disp.: Fabiani,  Redolfini. All. Cavinato.

BENETTON TREVISO: Hayward; Ragusi, Campagnaro, Bacchin, Nitoglia (st 36′ A. Pratichetti); Christie, Seniloli (st 30′ Ambrosini); Budd, Minto, Barbini (st 9′ Favaro); Van Zyl (st 36′ Swanepoel), Pavanello (st 9′ Fuser); Muccignat (st 9′ Rae), Giazzon (st 36′ Anae), Zanusso (st 38′ Novak). All. Casellato.

ARBITRO: McMenemy della Federazione Scozzese.

NOTE: pt 13-16; cartellino giallo a: Van Schalkwyk (st 10′), Ragusi (st 16′); spettatori: 4530; Guinness PRO12 man of the match: Jayden Hayward (Benetton Treviso); calciatori: Zebre 4/6 (Haimona 4/6), Benetton Treviso 6/6 (Hayward 6/6); punti in classifica: Zebre 0, Benetton Treviso 4.

Classifica Pro 12 dopo 11 giornate:

Pos. Squadra G. V. N. P. P.F. P.S. Diff. M.F. M.S. B.M. B.D. Punti
1 No change Ospreys 11 9 0 2 285 173 112 28 12 3 1 40
2 No change Glasgow Warriors 11 9 0 2 258 185 73 26 13 3 0 39
3 No change Munster Rugby 11 8 0 3 263 167 96 27 12 2 3 37
4 Up Ulster Rugby 11 7 1 3 257 160 97 27 14 3 2 35
5 Down Leinster Rugby 11 6 1 4 260 187 73 28 20 4 2 32
6 No change Connacht Rugby 11 6 1 4 183 173 10 19 16 1 1 28
7 No change Scarlets 11 4 2 5 218 198 20 20 20 2 2 24
8 No change Edinburgh Rugby 11 4 1 6 184 229 -45 18 28 1 1 20
9 No change Cardiff Blues 11 3 1 7 235 285 -50 24 26 2 2 18
10 No change Newport Gwent Dragons 11 3 0 8 176 239 -63 13 26 1 3 16
11 No change Zebre 11 2 0 9 135 278 -143 12 29 0 1 9
12 No change Benetton Treviso 11 1 1 9 151 331 -180 15 41 1 1 8

 

 

Cronaca: 

Vittoria in un match equilibrato, ma soprattutto prima dell’anno che arriva nel momento più delicato ed importante. Il Benetton Treviso si impone 16-26 nel primo derby stagionale contro le Zebre.

Treviso ha la prima occasione quasi subito, ma inspiegabilmente Henry Seniloli – chiamato all’ultimo al posto degli influenzati Edoardo Gori ed Alberto Lucchese – decide di giocare un calcio di punizione, invece di andare per i pali.

L’azione sfuma e le Zebre risalgono il campo, trovando la prima meta di giornata.

Serie di fasi a ridosso della linea biancoverde, finchè non si crea la superiorità con Leonard che serve Venditti in bandierina. Haimona colpisce il palo interno nella trasformazione per il 7-0.

La reazione biancoverde è affidata al piede di Jayden Hayward che accorcia al 9′, ma che anche innesca una battaglia personale con Haimona con due calci piazzati realizzati a testa per un parziale dopo il primo quarto di gara di 13-6.

Alla mezz’ora i Leoni pareggiano: l’azione nasce con le Zebre in attacco in maul, Leonard apre ma viene impattato da Henry Seniloli che con una mano tiene palla e si invola indisturbato verso la meta.

Nel bene e nel male protagonista assoluto del primo tempo il mediano di mischia figiano, chiamato in campo all’ultimo nel XV della Marca.

Haimona pochi minuti più tardi fallisce dalla distanza il calcio dell’ulteriore vantaggio bianconero.

Non sbaglia, invece, Jayden Hayward proprio allo scadere, portando Antonio Pavanello e compagni al riposo avanti di tre punti.

La ripresa si apre con le Zebre che rientrano in partita con il piglio dei primi minuti e pareggiano al 5′ con un calcio di Haimona.

Ma il Benetton si riporta avanti poco dopo. Jayden Hayward inventa una buona azione e ricicla all’interno per Henry Seniloli che viene placcato al collo da Van Schalkwyk.

Cartellino giallo e tre punti per gli ospiti.

La parità numerica viene, tuttavia, ristabilita poco dopo con un cartellino giallo comminato a Simone Ragusi per un placcaggio pericoloso su Sarto.

A 10′ dalla fine, occasione per Haimona per riportare nuovamente lo score in parità ma l’apertura azzurra stringe troppo e non cambia il punteggio.

E’ l’occasione buona per il Benetton per rimettere a posto le ultime cose e andare nuovamente in meta a pochi giri di lancette dal termine.

Bella giocata dei trequarti che crea il varco giusto per Michele Campagnaro. Il centro miranese viene placcato, ma da terra, girandosi, riesce ad alzare l’ovale a Francesco Minto che vola oltre la linea.

Jayden Hayward trasforma e si prende il titolo di Guinness PRO12 man of the match. Una giornata da cui ricominciare per il Benetton Treviso.

 

Lascia un commento