topBanner

Gasperini Campione Europeo, Muccini e Borrelli nuovi campioni italiani.

La cornice del secondo International Chessboxing Show (ICS) è stata la monumentale Piazza Ducale di Vigevano, col pubblico disposto su tutti i quattro lati del ring. L’antistante Castello Sforzesco-Visconteo ha svolto come luogo di ristoro e pre-riscaldamento per gli atleti e, ha fornito una splendida passerella per gli scaccopugili nella camminata verso ring. Erano in palio due titoli italiani, un titolo europeo e si è disputato anche un incontro internazionale femminile.

Fotografie di Eleonora Ottini.

L’ICS è stato, per ora, la più grande manifestazione del 2022 nel mondo del chessboxing. I due filmati di diretta in live-streaming, prodotti ieri sera per la diretta YouTube e Facebook, stanno facendo registrare visite da utenti da tutto il mondo, particolarmente da quei paesi in cui il chessboxing è molto sviluppato quali: Regno Unito, Germania, India, Francia, Russia, Finlandia, Ucraina, … ma sono stati seguiti in tutti i continenti, incluse le Americhe e diversi paesi africani. In questo evento abbiamo visto sul ring i migliori chessboxer italiani (ad eccezione del peso massimo Sergio Leveque) oltre ad atleti esteri, un ingrediente indispensabile per avere un evento di portata internazionale.

Il presidente FISP rende omaggio a Iepe Rubingh.

Ad inizio serata vi è stato mostrato un video in ricordo di Iepe Rubingh, l’inventore del chessboxing, scomparso nel maggio 2020. Dopo le presentazioni sul ring di tutti e otto gli atleti, si è partiti con l’incontro femminile, dei pesi leggeri, tra la siciliana Simona Pantano e la tedesca Juliana Baron. Si tratta del primo evento internazionale femminile di scacchipugilato mai disputato in Italia. La chessboxer tedesca ha vinto per scacco matto alla quinta ripresa.

Il secondo incontro della serata valeva il titolo italiano dei pesi leggeri serie pioneers: il campione in carica, il bergamasco Daniele Rota, è stato sconfitto dal romagnolo Marco Muccini alla quinta ripresa per abbandono.

Daniele Rota, in sei giorni, ha perso dapprima, a Londra, il suo titolo Europeo dei pesi medi e poi, a Vigevano, il suo titolo tricolore. Per il nuovo Campione Italiano, Muccini, ora si aprono le porte ad una difesa del titolo o con una rivincita, affrontando lo stesso Rota, oppure una sfida con il finalista designato Edoardo Palermo.

Il primo Campionato Europeo pesi mediomassimi di chessboxing, mai disputato in Italia (ricordiamo che in Lombardia si era disputato un Campionato Mondiale nel 2015), ha visto il Campione Italiano Marcello Gasperini sconfiggere, in questo terzo incontro della serata, il britannico Richard Frazer per KO tecnico alla seconda ripresa.

Con l’avanzare della notte Piazza Ducale era ancora gremita e, quando alle ore 23 salivano sul ring i due chessboxers dell’incontro principale – per il titoli italiano dei pesi medi serie élite, appena vacato da Marcello Gasperini – l’umbro Filippo Gubbini e il milanese Vito Borrelli, la piazza risultava ancora gremita di gente. E chi è stato presente, sino così tardi, è stato premiato dal più avvincente incontro della serata. Un incontro di livello qualitativo alto, particolarmente per la boxe espressa, che sta facendo parlare di sé nei social dedicati agli appassionati del chessboxing. È stato un incontro che è andato all’undicesima ed ultima ripresa: in Italia era capitato solo una volta prima di questa occasione, e fu proprio nella finale al titolo italiano dei pesi medi serie élite nel dicembre 2018. Vito Borrelli ha vinto per tempo, in una partita a scacchi che lo vedeva comunque essere in gran vantaggio.

Gli incontri sono stati inframmezzati da tre spettacoli dell’artista circense e ballerina Emanuela Suanno che è stata al fianco della FISP sin dal primo evento di scacchipugilato organizzato in Italia, nell’aprile 2014, e che ha anche partecipato alla realizzazione del film-documentario sul chessboxing italiano, Perfect: il re del pugno. Proprio ieri è stato mostrato a Vigevano, sul mega-schermo montato in Piazza Ducale, ad inizio serata alla presenza di Francesco Abonante produttore del film.

Il Sindaco Andrea Ceffa è intervenuto, sul ring, per i due incontri principali della serata sia durante gli inni nazionali sia all’annuncio del verdetto. La Lombardia si è dimostrata, una volta ancora, sia come la regione trainante del chessboxing in Italia sia confermandosi, al livello mondiale, come uno dei centri principali del mondo: solo Londra, Berlino, Mosca e Calcutta possono, al momento, competere per numero e qualità di eventi.

L’International Chessboxing Show si è svolto all’interno di “Vigevano per gli scacchi” manifestazione organizzata dal Comune di Vigevano, con il sostegno della Regione Lombardia; è stato organizzato con la collaborazione della Federazione Italiana ScacchiPugilato (FISP) e patrocinato dalla Federazione Scacchistica Italiana, dell’ente di promozione sportiva ASI e dalla World Chess Boxing Organisation (la federazione mondiale dello scacchipugilato).

 

I verdetti in breve:

Campionato Europeo pesi mediomassimi: Marcello “the Sir” Gasperini batte Richard “the Razor” Frazer (Regno Unito) per KO tecnico alla seconda ripresa;

Campionato Italiano pesi medi serie élite: Vito “il cigno” Borrelli sconfigge Filippo “Catarinelli” Gubbini per tempo all’11° ripresa;

Campionato Italiano pesi leggeri serie pioneers: Marco Muccini sconfigge il campione uscente Daniele “Dada” Rota per abbandono alla 5° ripresa.

incontro internazionale femminile pesi leggeri: Juliana Baron (Germania) sconfigge Simona Pantano per scacco matto alla quinta ripresa.

Link della diretta video:

Prima parte (la serata inizia verso il minuto 30, prima vi è la proiezione del documentario sul chessboxing italiano):

seconda parte:

 

Galleria di fotografie: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.7613250395412778&type=3

Lascia un commento