topBanner

Il Calvisano sconfigge Rovigo che fa comunque il punto bonus.

Al “San Michele” il Calvisano s’impone sulla FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta in una partita dominata più di quanto il punteggio possa far vedere. Ai veneti va comunque un punto in classifica, per il bonus difensivo. Con questa vittoria il Rugby Calvisano, in attesa del match di sabato tra Petrarca e Viadana, conquista la vetta solitaria, staccando di tre lunghezze i rivali delle ultime finali scudetto che adesso si trovano al secondo posto grazie al punto fatto che li distanzia dal Padova. Calvisano-Rovigo

Partita che avrebbe dovuto essere trasmessa in diretta su RaiSport 2 ma che, invece, ha visto gli appassionati di rugby trattati ancora una volta senza rispetto dalla televisione nazionale pagata dai contribuenti; in questo caso si sono persi almeno 18 minuti di gioco visto che il canale televisivo ha continuato a trasmettere il quinto set di una partita di pallavolo femminile.

 

I padroni di casa che sono riusciti a sfruttare gli errori dei Bersaglieri e a metterli in difficoltà in mischia chiusa soprattutto nel primo tempo. Giornata no per le fasi statiche rossoblù, con molti problemi in touche e una mischia che solo a tratti ha dato segnali positivi. Il primo tempo vede Calvisano dopo pochi minuti guadagnare il primo calcio a favore che però Vlaicu non mette a segno, ed è Basson a rispondere positivamente all’11 centrando i pali per lo 0-3. L’estremo rossoblù ci riprova al quarto d’ora, confermandosi preciso dalla piazzola per lo 0-6. Al ’18 la mischia rossoblù inizia a scricchiolare e arriva un’altra occasione per Vlaicu, che anche stavolta fallisce dalla piazzola. Al 24′ i padroni di casa trovano una buona touche nei 22 rossoblù e con una rolling maul avanzante guadagnano una meta tecnica che stavolta il mediano d’apertura trasforma per il 7-6. Non passano molti minuti e la scena si ripete, ma è Tuivaiti a schiacciare oltre la linea per il 12-6. Rovigo risponde e poco prima di tornare agli spogliatoi Basson mette a segno il piazzato che accorcia le distanze sul 12-9.

La ripresa vede due cambi nella prima linea dei Bersaglieri, che si migliora rispetto al primo tempo senza però riuscire ad essere effettivamente incisiva. Ottima, invece, la prova della difesa rossoblù che riesce a contenere gli sforzi del Calvisano di andare in meta. Sono solo tre i punti che i padroni di casa riescono ad intascare nella seconda frazione di gioco, complice anche l’impressione al piede di Vlaicu che fallisce un piazzato all’11 ma riesce a metterne uno tra i pali al 19′. Poco dopo i Bersaglieri rimangono con un uomo in meno per un giallo a Parker, ma sono bravi ad impedire al Calvisano di
approfittare della superiorità numerica. Stessa cosa si può dire dei gialloneri, che negli ultimi minuti della partita hanno giocato in 14 per un giallo a Cavalieri. Nonostante vari tentativi da ambo le parti di sfondare le linee, il risultato non cambia fino alla fine e la partita si chiude con il risultato di 15-9 per i gialloneri.

DICHIARAZIONI:

A fine partita il capitano dei rossoblù, Matteo Ferro, afferma: “Abbiamo fatto molti errori, ci rimboccheremo le maniche per migliorarci soprattutto nelle fasi statiche che oggi non hanno funzionato. La meta tecnica del Calvisano ci ha destabilizzato, resto un po’ perplesso per la scelta arbitrale di assegnarla dopo una sola fase, ma ora guardiamo avanti e già da domani ci metteremo al lavoro per correggere ciò che non ha funzionato”.

“Calvisano ha meritato di vincere – ha commentato il ds Stefano Bettarello – ritengo che sia stato più cinico di noi nel primo tempo mentre nel secondo noi siamo stati più motivati ed incisivi in difesa. Ci tengo a sottolineare che anche a me ha dato da pensare la meta tecnica assegnata dopo un solo drive, ma dobbiamo guardare la nostra parte, migliorare nella gestione del gioco e sistemare le fasi statiche”.

Tabellini:

Calvisano (Bs), Peroni Stadium – mercoledì 6 gennaio 2016

Eccellenza, VIII giornata

RUGBY CALVISANO v FEMI-CZ ROVIGO 15-9 (12-9)

Marcatorip.t. 11′ Cp Basson (0-3), 16′ Cp Basson (0-6), 25′ M tecnica Calvisano tr Vlaicu (7-6), 32′ M Tuivaiti (12-6), 36′ Cp Basson (12-9). s.t. 60′ Cp Vlaicu (15-9).

Rugby Calvisano: De Jager; Canavosio (53′ De Santis), Chiesa, Castello (c), Susio; Vlaicu (64′ Buscema),Surugiu;Tuivaiti,Mbandà(77’Archetti),Belardo(75’Zanetti);Beccaris, Cavalieri; Costanzo, Morelli (68′ Giovanchelli), Panico.

All. Brunello.

Femi-Cz Rugby Rovigo Delta: Basson; McCann, Majstorovic, Van Niekerk, Menon; Rodriguez, Frati; Ferro (c), Zanini, Bernini (59′ Lubian E); Parker, Boggiani; Tegna (68′ Atalifo), Silva (41′ Momberg), Balboni (41′ Pepoli).

All. Mcdonnel.

Arb. Mitrea.

Cartellini: 61′ giallo a Parker (Femi-CZ Rovigo), 74′ giallo a Cavalieri (Rugby Calvisano).

Calciatori: Vlaicu (Rugby Calvisano) 2/6, Basson (Femi-CZ Rovigo) 3/3.

Note: campo pesante ma in buone condizioni, cielo sereno, spettatori 1500 circa.

Punti conquistati in classifica: Rugby Calvisano 4; Femi-CZ Rovigo 1.

Man of the match: Salvatore Costanzo (Rugby Calvisano).

QUI la classifica aggiornata del campionato

 

Lascia un commento