topBanner

Il Galles Under 20 continua la propria imbattibilità e batte gli azzurrini per 25-10.

Il Galles vince la terza partita su tre di questa edizione del Sei Nazioni Under 20.A farne le spese é stata questa volta l’Italia che perde allo Stadio Rocchi di Viterbo, partita che é iniziata 45′ in ritardo a causa delle condizioni del campo e una necessaria ispezione per decidere se giocare oppure no.

 

Comunicato FIR:

Viterbo – L’Italia U20 esce sconfitta dal Galles per 10-25 nella terza giornata del 6 Nazioni di categoria giocata questa sera, sotto una forte pioggia e su un campo pesante, al “Rocchi” di Viterbo.

Dopo il calcio d’inizio posticipato di quarantacinque minuti per dar modo all’organizzazione di rendere praticabile il terreno di gioco, la gara contro i gallesi capolisti è da subito in salita per gli Azzurri di Gianluca Guidi, capaci di muovere il punteggio con una meta dopo poco più di sessanta secondi con il flanker Thomas che, sul primo raggruppamento a pochi metri dalla linea italiana, raccoglie e rompe un placcaggio toccando il pallone per la prima marcatura di giornata.

L’Italia fatica a conservare il possesso, il Galles preme ed all’undicesimo i giovani dragoni sono ancora pericolosissimi quando muovono la palla al largo e l’inserimento dell’estremo J. Williams lancia verso la meta l’ala Evans, fermato in extremis dalla difesa di casa grazie ad un’incertezza nel controllo dell’ovale che gli sottrae attimi preziosi.

Nella fase centrale del primo tempo Salvetti e compagni provano a prendere in mano le redini del gioco cambiano atteggiamento ed impostazione e ricorrendo al gioco al piede per tenere sotto pressione gli avversari: sulle up-and-under italiane i trequarti ospiti faticano nel controllo ed al ventitreesimo Padovani dalla piazzola accorcia sul 3-7.

Ma quando il XV in rosso avanza, costringendo la squadra di Guidi nella propria metà campo, il maggior peso del pack ospite si fa sentire terribilmente e, tra il ventisettesimo ed il trentatreesimo il Galles allunga: prima R. Williams raccoglie palla dopo una mischia ordinata nei pressi della linea italiana portando oltre l’ovale, poi dopo l’ennesimo collasso della prima linea di casa il direttore di gara Carley è costretto ad assegnare la meta tecnica del 3-19.

Gli Azzurri non ci stanno e, sospinti dal pubblico viterbese – numeroso nonostante le proibitive condizioni meteo – chiudono in avanti dopo aver spostato nuovamente il gioco nella metà campo avversaria con il piede di Esposito e Padovani, ma sull’ultimo possesso, con la difesa gallese in difficoltà, Padovani non controlla un pallone commettendo in avanti.

Si riparte e l’Italia – pur continuando a pagare dazio in mischia chiusa –  prova a riprendere da dove aveva terminato, portandosi in profondità al piede nel campo avversario: al terzo minuto, da buona posizione, Padovani non centra i pali su calcio piazzato.

Al terzo Padovani sbaglia da posizione agevole, ma l’Italia si insedia per dieci minuti dentro i ventidue avversari costringendo gli avversari ad una serie di falli ripetuti che portano al giallo per il pilone Lewis al dodicesimo minuto ma, al quarto d’ora, sull’ennesima introduzione italiana, arriva il calcio contro: nulla di fatto, ma il Galles fatica ad uscire, l’Italia non cambia modo di giocare e poco dopo anche il capitano gallese Jenkins viene espulso temporaneamente.

In doppia superiorità numerica, su una nuova mischia ordinata, il numero otto azzurro Mbandà si stacca, rompe un placcaggio e plana in meta. Campagnaro trasforma il 10-19, riaprendo di fatto la partita. Sotto pressione, gli ospiti riescono a riportarsi a loro volta in attacco dopo un bel ping-pong tattico al piede: intorno alla mezz’ora, dopo un primo errore da posizione defilata, il Galles centra i pali su un piazzato centrale con Davies, allungando sul 10-22.

Al trentaquattresimo, dopo il tentativo di contrattacco italiano da dentro i propri ventidue ed un turn-over propiziato dal fango, Davies centra i pali per la quarta volta da buona posizione, portando gli ospiti a +15: è l’episodio che chiude il match, dando al Galles il terzo successo nel Torneo 2013 e la vetta solitaria della classifica.

L’Italia U20 tornerà in campo venerdì 8 marzo a Northampton contro l’Inghilterra.

Viterbo, Stadio “Enrico Rocchi” – venerdì 22 febbraio

6 Nazioni U20, III giornata

Italia v Galles 10-25

Marcatori: p.t. 1’ m. Thomas D. tr. Davies S. (0-7); 23’ cp. Padovani (3-7); 27’ m. Williams R. (3-12); 33’ m. tecnica Galles tr. Davies S. (3-19); s.t. 20’ m. Mbandà tr. Campagnaro (10-19); 28’ cp. Davies S. (10-22); 35’ cp. Davies S. (10-25)

Italia: Esposito; Albano (32’ st. Bettin), Campagnaro, Benvenuti G., Guarducci; Padovani (25’ st. Buscema), Violi (32’ st. Marinaro); Mbandà, Salvetti (cap), Marazzi; Andreotti, Trotta; Pasquali (11’ st. Scarsini, 35’ st. Ferrari), Moriconi (26’ st. Conti), Panico

all. Guidi

Galles: Williams J.; Warren, Allen, Pascoe, Evans A.; Davies S., Williams R. (33’ st Davies J.); Jenkins E. (cap), Thomas D. (14’-21’ st. Suter), Bennett (30 st. Benjamin); Hughes R., Jones C.; Lewis (35’ st. Suter), Thomas N., Thomas G. (28’ st. Smith)

all. Wilson

arb. Carley (Inghilterra)

Cartellini: 12’ st. giallo Lewis (Galles), 18’ st. giallo Jenkins E. (Galles)

Calciatori: Davies (Galles) 4/8, Padovani (Italia) 1/2, Campagnaro (Italia) 1/1

Lascia un commento