topBanner

La WBC squalifica Enzo Branco e critica le autorità e la polizia italiana.

La WBC, ieri 13 febbraio, ha sanzionato i partecipanti dello scandaloso comportamento registratosi alla fine dell’incontro tra Giacobbe Fragomeni e Silvio Branco disputatosi a Riva del Garda il passato 15 dicembre 2012 che vide l’incontro terminare senza che fosse emesso pubblicamente il verdetto e con scene da far-west sul ed attorno al ring, con minacce incluso ai conduttori televisivi.

I membri del Consiglio Mondiale hanno votato unanimemente di applicare una sanzione ai coinvolti in questi disdicevoli comportamenti.

156960_10152232516675190_1911800150_n

Nello specifico si é deciso che: (Traduzione dallo spagnolo all’italiano del comunicato ufficiale della WBC sui fatti incresciosi accaduti al termine dell’incontro tra Fregomeni e Branco)

1. Non si dovrà permettere al Signor Enzo Branco l’accesso per un anno a nessun combattimento professionale di pugilato, in Italia ed in Europa. Nel caso che questo non venga adempito, l’organizzatore che accetti il suo ingresso, e la commissione pugilistica corrispondente, saran sanzionati.
2. L’organismo ha deciso fare un rispettoso ma forte richiamo alle autorità italiane e alla polizia della città di Riva del Garda, essendosi astenute di intervenire per riportare e imporre l’ordine.
3. Il Consiglio Mondiale di Boxe (WBC) richiede una investigazione più approfondita per comprovare il comportamento del signor Gianluca Branco nel ring il quale, se fosse stato aggressivo, sarà sanzionato con rigore, chiedendo alla EBU la sua partecipazione per renderlo officiale, come merita questa scenata vergognosa e deplorevole.
Il Consiglio Mondiale considera questo tipo di atti scandalosi come un colpo che può essere fatale per il pugilato professionale nel mondo e, in nessun modo si permetterà questo tipo di azioni che feriscono il pubblico e la grandezza e integrità dello sport del pugilato.”

branco_fragomeni_12

Foto dell’incontro. Fonte: sito della WBC.

Comunicato ufficiale, in lingua spagnola, qui.

Lascia un commento