topBanner

Le Zebre lasciano la Coppa Europa con una grande prestazione.

Una gran prestazione delle Zebre non basta a fare punti in classifica prima di lasciare la Coppa Europa in questa stagione; ma ha fatto meritare agli zebrati molti complimenti. Le Zebre si sono difese molto bene e hanno preso la prima meta solamente mentre stavano giocando in 13 contro 15. Questa é stata anche una meta un poco dubbia ma giudicata positivamente dal T.M.O. I bianconeri si sono anche portati in più occasione in attacco, ma é veramente difficile passare con giocatori tanto possenti come quelli dello Stade Toulousain e qualche errore o scivolata ha impedito alle Zebre di andare a varcare la linea di meta avversaria. Il Tolosa é apparso meno brillante del solito, ma la loro abilità tecnica ed esplosività é stata in parte fermata dalla pioggia e, per la maggior parte, dalla voglia di vincere e la determinazione dei giocatori bianconeri.La prestazione dei bianconeri é forse la migliore sin qui mai vista da parte della franchigia federale. Nella conferenza del dopo partita l’Allenatore Capo, Andrea Cavinato, ha predetto una buon Sei Nazioni per la nazionale italiana.

La mischia delle Zebre ha retto l'urto dei francesi, addirittura vincendo una mischia con due uomini in meno. Foto di SPQeR.

La mischia delle Zebre ha retto l’urto dei francesi, addirittura vincendo una mischia con due uomini in meno. Foto di SPQeR.

 

Parma, Stadio XXV Aprile – 14 gennaio 2014

Heineken Cup, Girone 3, Turno 6

Zebre vs Stade Toulousain 6-16  (p.t. 3-10)

Marcatori:  p.t.  5‘ cp Doussain (0-3);  15‘ cp Orquera (3-3);  39’ m Bézy tr Doussain (3-10);  s.t. 14‘ cp Orquera (6-10);  23‘ cp Bézy (6-13);  29‘ s.t. Doussain (6-16);

Zebre: Trevisan, Sarto (36’ s.t. Palazzani), Ratuvou, Garcia (31’ Quartaroli), Berryman, Orquera, Leonard; Vunisa, Van Schalkwyk (36’ s.t. Caffini), Bergamasco, Biagi (26’ s.t Cristiano), Geldenhuys (cap), Chistolini (17’ s.t. Ryan), D’Apice (36’ s.t Leibson), Aguero (30’ s.t. De Marchi) (Non entrato: Chillon) All.Cavinato.

Stade Toulousain: Médard, Clerc, David, Fickou (12’ s.t. Pointrenaud), Huget, Doussain (12’ s.t.Vermaak, 19’ s.t. Doussain), Bézy (19’s.t. Vermaak); Picamoles, Dusautoir (cap), Nyanga (30’ s.t. Camara), Tekori (15’ s.t. Millo-Chluski), Maestri, Johnston (19’ s.t. Montes), Ralepelle (21’ Tolofua), Ferreira (19’ s.t. Baille) (Non entrato: Matanavou) All. Novès.

Arbitro: Dudley Phillips (Irish Rugby Football Union)

Assistenti: Eddie Hogan O’Connell e Paul Haycock (Irish Rugby Football Union)

TMO: Marshall Kilgore (Irish Rugby Football Union)

Calciatori: Garcia (Zebre) 0/1,  Orquera (Zebre) 2/4, Doussain (Stade Toulousain) 3/3, Bézy (Stade Toulousain) 1/1.

Cartellini: al 33’ giallo a Van Schalkwyk (Zebre), 36’ giallo a Bergamasco (Zebre),

Note: Giornata di pioggia. Temperatura 5°. Terreno viscido ma in buone condizioni. Spettatori 2715.

Heineken Cup man of the match: D’Apice (Zebre)

Le statistiche ufficiali del match offerte da European Rugby Club, organizzatore del torneo. 

Commento: Tolosa si fa notare subito per la propria determinazione: prima volta nei 22 delle Zebre ed arrivano subito tre punti. Un’altra azione al piede invece sfuma poco dopo anche grazie ad ottime Zebre con Trevisan ed una buona difesa soprattutto nelle fasi statiche. Le Zebre non sfruttano l’indisciplina ospite per portarsi avanti in due occasioni a metà primo tempo; appena prima che il tallonatore Springboks Ralepelle lasci il campo infortunato sull’ottimo placcaggio di Sarto nell’azione più pericolosa del XV di Novès del primo quarto di gara. Zebre ancora vicine al vantaggio: Orquera trova un bel guizzo su un intercetto ma scivola sul terreno viscido per la pioggia incessante. Nel periodo migliore delle Zebre Tolosa rischia di portarsi avanti con una meta svanita di pochissimo dopo una touche in attacco omaggiata da un calcio di liberazione errato. Poco dopo però la doppia inferiorità numerica per il giallo alle due terze linee di casa Van Schalkwyk e Bergamasco risulta determinante per i rossoneri che trovano la prima meta grazie al mediano Bézy. Nei primi minuti della ripresa -ristabilita la parità numerica- la gara prosegue con la pressione francese ben arginata dalle Zebre che mettono in mostra difesa avanzante e le gambe dei propri trequarti. Orquera riduce il divario mentre cominciano i cambi per gli ospiti. Difesa ed intensità le armi in più delle Zebre che rimangono in partita grazie ai propri avanti che ingaggiano bene in mischia chiusa nei propri 22 liberando ancora la pressione ospite. A metà ripresa il direttore di gara diventa protagonista con tanti falli fischiati a Geldenhuys e compagni: Tolosa scappa oltre il break mettendo sei punti sul tabellone mentre le Zebre finiscono in crescendo rendonosi pericolose a 10 dal termine con una bella azione multifase alla mano nei 22 avversari: lo sforzo non viene però premiato ma arrivano applausi dalle tribune dello stadio XXV Aprile di Parma nonostante i bianconeri rimangano a bocca asciutta. Unica soddisfazione in trofeo di migliore in campo consegnato nel dopo gara al tallonatore delle Zebre D’Apice.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 27 Gennaio per la ripresa degli allenamenti in preparazione alla ripresa della RaboDirect PRO12 il 9 febbraio 2014 con i bianconeri ad ospitare il Leinster allo Stadio XXV Aprile di Parma.

Lascia un commento