topBanner

Rovigo e Calvisano ipotecano la finale d’Eccellenza.

Sabato 16 maggio 2015, nella prima semifinale d’Eccellenza, la Femi-CZ Rovigo Delta, in inferiorità numerica per quasi trenta minuti nella ripresa per un doppio giallo al pilone destro Massimiliano Ravalle,  esce indenne dalla Caserma “Gelsomini” di Roma, superando i padroni di casa delle Fiamme Oro Roma per 31-33. Cinque mete dei bersaglieri rossoblù, contro le due marcate dai padroni di casa, che valgono al XV di coach Frati la vittoria e il punto bonus che consente a Mahoney e compagni di ipotecare la qualificazione alla Finale scudetto che, il prossimo 30 maggio, assegnerà l’ottantacinquesimo titolo di Campione d’Italia.

imageLa seconda semifinale d’andata, domenica pomeriggio, premia i Campioni in carica del Cammi Calvisano, che passando 15-30 in casa del Marchiol Mogliano vedono concretizzarsi le proprie chance di proseguire sino all’ultimo atto di stagione la difesa del tricolore conquistato l’anno passato.

Una Finale di campionato che Rovigo, in caso di passaggio del turno – sabato prossimo le Fiamme Oro restituiranno la visita ai rossoblù nella semifinale di ritorno – disputerebbe in casa dopo aver chiuso al primo posto la stagione regolare. Sarebbero quindi le stesse due squadre finaliste dell’anno passato, ma si giocherebbe in veneto anziché in Lombardia.

Mogliano-CalvisanoSemifinale2015Sabato 23 maggio (ore 18,10, diretta Rai Sport 1) la Femi-CZ Rovigo ospiterà al “Battaglini” le Fiamme Oro, mentre domenica 24 ci sarà la gara di ritorno al Peroni Stadium San Michele per il ritorno tra Cammi Calvisano e Marchiol Mogliano.

Cronache e tabellini:

Le Fiamme Oro, dopo aver centrato in extremis una qualificazione ai play-off che mancava da oltre quaranta stagioni, hanno saputo tenere testa con efficacia e per lunghi tratti ai Bersaglieri, chiudendo in vantaggio il primo tempo per 16-12.

image_6Nella ripresa però gli ospiti hanno preso da subito in mano le redini del match, tornando in avanti nel punteggio da rolling maul dopo pochi minuti e rimanendo in controllo della gara, pur in inferiorità per il cartellino rosso mostrato dal direttore di gara Rizzo al pilone destro Ravalle (somma di ammonizioni), sino ad allungare sul 19-33.

Nel finale di gara coraggiosa reazione dei padroni di casa, aiutata anche dalla doppia inferiorità rodigina per un giallo a Roan, con due mete che hanno permesso agli uomini di Presutti di arrivare ad un passo dal pareggio.image_2

Gara di ritorno sabato prossimo al “Battaglini” con Rovigo favorito per il passaggio del turno, mentre domani alle 18.10 al “Quaggia” il Marchiol Mogliano riceverà il Cammi Calvisano, Campione in carica, nella seconda semifinale d’andata.

Roma, Caserma “S. Gelsomini”, sabato 18 maggio 2015, Eccellenza, semifinale di andata 

Fiamme Oro Rugby v Femi-Cz Rugby Rovigo Delta 31-33 (p.t. 16-12)

image_5 image_4 image_3 image_1

Marcatori: p.t. 13’ m Roan tr Basson (0-7), 18’ cp Benetti (3-7), 31’ meta di punizione FFOO tr Benetti (10-7), 35’ m Rodriguez (10-12), 38’ cp Benetti (13-12), 40’ cp Benetti (16-12); s.t. 46’ m Boggiani tr Basson (16-19), 51’ m Van Niekerk tr Basson, (16-26), 55’ cp Benetti (19-26), 65’ m Ferro tr Basson (19-33), 77’ m Sapuppo (24-33), 80’+3 meta Ceglie tr Canna (31-33).

Fiamme Oro Rugby: Barion, Valcastelli, Sapuppo, Massaro (57’ Forcucci), Bacchetti, Canna, Benetti (65’ Marinaro), Amenta, Marazzi, Zitelli (62’ Duca), Sutto, Cazzola F. (64’ Cazzola A.), Pettinari (43’ Ceglie), Vicerè (51’ Cerqua), Cocivera (51’ Naka).

all. Pasquale Presutti.

Rugby Rovigo Delta: Basson, Ngawini (40’ Pozzi – temp – 69’ Balboni), Menon, Van Niekerk, Bortolussi, Rodriguez, Bronzini, Ferro (66’ De Marchi), Caffini (60’ E. Lubian – 76’ Zanini), Ruffolo, Montauriol, Boggiani (76’ Pozzi), Ravalle, Mahoney (cap.) (57’ Ceccato), Roan.

all. Filippo Frati.

Arbitro: Elia Rizzo.

Mogliano-CalvisanoSemifinaleTra il Mogliano ed il Calvisano la prima mezzora di gioco è stata equilibrata: due piazzati di Seymour a cui risponde Barraud, ma entrambi i calciatori non sono impeccabili – il calvino fallisce due piazzati, il dieci francese del Mogliano svirgola un drop – ed a scuotere la gara pensa, poco dopo la mezzora, il mediano di mischia ospite Marcello Violi, che fa allungare il Calvisano.

Seymour dalla piazzola prima trasforma il 13-3, poi manda le squadre a riposo sul 16-3 con un nuovo piazzato spedito in mezzo ai pali. Si riparte ma i padroni di casa non riescono ad esprimersi come sanno, faticano ad imporre il proprio gioco ed al quinto minuto segnano ancora gli ospiti con Costanzo, che fa valere il peso e l’esperienza per andare oltre la linea di meta veneta. Sul 21-3 per i gialloneri, la reazione moglianese è affidata ad Halvorsen che in percussione marca la prima meta del XV di casa, trasformata da Barraud che fa 21-10.

Seymour, su calcio piazzato, mette nuovi punti sul tabellone per gli ospiti che però, al ventitreesimo, restano in inferiorità numerica per un cartellino giallo a Cavalieri. Anche con l’uomo in più, però, Mogliano non fa la differenza: segna con Filippucci il 15-24 ma, nel finale, una serie di ingenuità difensive offrono a Calvisano ed a Buscema una serie di calci paizzati che l’ex Azzurrino spedisce, in due casi su tre, in mezzo ai pali fissando il risultato sul 30-15 con cui Damasco – dopo un ultimo assalto biancoblù – fischia la fine del match.

Mogliano V.to, Stadio “Maurizio Quaggia” – domenica 17 maggio 2015, Eccellenza, semifinale di andata

Marchiol Mogliano v Cammi Calvisano 15-30

Marcatori: pt.: 4′ c.p. Seymour (0-3); 8′ c.p. Seymour (0-6); 22′ c.p. Barraud (3-6); 31′ meta Violi M., tr. Seymour (3-13); 40′ c.p. Seymour (3-16).

st.: 45′ meta Ferraro (3-21), 52′ meta Halvorsen, tr. Barraud (10-21); 62′ c.p. Seymour (10-24); 72′ meta Filippucci (15-24); 78′ c.p. Buscema (15-27); 80′ c.p. Buscema(15-30).

Marchiol Mogliano: 15 Van Zyl, 14 Onori (46′ sost. Pavan), 13 Ceccato Enrico, 12 Boni, 11 Guarducci (78′ sost. Benvenuti), 10 Barraud, 9 Semenzato (46′ sost. Endrizzi) , 8 Halvorsen(79′ sost. Corazzi), 7 Saccardo (v.Cap.), 6 Filippucci (Cap.), 5 Cicchinelli, 4 Maso(60′ sost. Van Vuren), 3 Rouyet(76′ sost. Kruger), 2 Gega (46′ sost. Ferraro), 1 Appiah(46′ sost. Ceccato A.)

All.: Properzi, Galon

Cammi Calvisano: 15 Chiesa, 14 Di Giulio, 13 Canavosio(53′ sost. Buscema, 12 Bergamo (v.Cap.)(74′ sost. Susio), 11 Rokobaro, 10 Seymour, 9 Violi M., 8 Mbandà, 7 Zdrilich(53′ sost. Salvetti), 6 Belardo, 5 Beccaris(74′ sost. Kalou), 4 Cavalieri (Cap.), 3 Costanzo(57′ sost. Violi E.), 2 Ferraro , 1 Morelli(61′ sost. Gavazzi).

All.: Guidi

arb.: Damasco (Napoli)

g.d.l.: Vivarini, Franzoi

quarto uomo: Cusano

TMO: Dordolo

Cartellini: 70′ giallo per Cavalieri (Calvisano)

Man of the match: Mbanda’ (Calvisano)

Calciatori: Seymour c.p. 4/6, trasf. 1/2, drop 0/1; Barraud c.p. 1/1, trasf. 1/2, drop 0/1; Buscema c.p. 2/3, Violi drop 0/1.

Note: Giornata calda e soleggiata, osservata pausa per water break nei due tempi di gioco, terreno in perfette condizioni, spettatori circa 1500.

Punti conquistati: Mogliano Rugby 0 , Calvisano 4.

Lascia un commento