topBanner

Seconda vittoria in casa delle Zebre e terza assoluta: battuti i Blues.

E le Zebre, anche se con in campo permit players, riescono a portare a casa la seconda vittoria casalinga in Pro 12. Questa con i Cardiff Blues, é anche la prima vittoria casalinga contro una squadra celtica, visto che la prima vittoria in casa era avvenuta con la Benetton Treviso. Ma le Zebre i Blues gli avevano già battuti all’andata, quando fecero la loro prima vittoria di sempre in una competizione ufficiale.

Le Zebre si trovano ora in dodicesima, e ultima, posizione, a soli due punti dalla Benetton Treviso (18 e 20 punti rispettivamente), penultima e quest’oggi perdente contro il Connacht; sebbene la Benetton abbia una partita da recuperare in Scozia. Segue tabellino e cronaca completa con link a video della partita:

Parma, Stadio XXV Aprile – 1 Marzo 2014

RaboDirect PRO12, Round 16

Zebre Vs Cardiff Blues 15-10  (p.t. 12-3)

Marcatori:  p.t. 2‘ m Leonard tr Haimona (7-0); 6‘ Davies G. (7-3);  23‘ Toniolatti (12-3); s.t. 10‘ m Williams Tom tr Davies G. (12-10); 26‘ cp Orquera (15-10);

Zebre: Palazzani, Toniolatti (34’ s.t. Trevisan), Ratuvou, Iannone, Venditti, Haimona (3’ s.t. Orquera), Leonard; Vunisa, Steyn, Ferrarini (23’ s.t. Caffini), Biagi, Van Schalkwyk (cap), Chistolini (17’ s.t. Ryan), Ferraro, Perugini (8’ s.t. Aguero) (Non entrati: Leibson, Cazzola, Castello) All.Cavinato

Cardiff Blues: Williams Tom, Robinson, Tuifua (24’ s.t. Hewitt), Evans, Fish, Davies G., Jones; Copeland, Navidi, Watts-Jones (26’ s.t. Jenkins), Paulo, Dicomidis (21’ s.t. Reed), Andrews, Dacey (21’ s.t. Williams R.), Hobbs (cap) (30’ Davies T.) (Non entrati: Bourrust, Williams Tomos, Humberstone) All.Davies

Arbitro: Gary Conway (Irish Rugby Football Union).

Assistenti: Marius Mitrea e Claudio Blessano (Entrambi Federazione Italiana Rugby)

TMO: Mauro Dordolo (Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: Haimona (Zebre) 1/4 , Iannone (Zebre) 0/1, Orquera (Zebre) 1/2, Davies G. (Cardiff Blues) 2/2

Cartellini: al 16’ giallo a Watts-Jones (Cardiff Blues), al 30’ giallo a Ferrarini (Zebre)

Note: Pomeriggio di pioggia. Temperatura 8° .Terreno pesante. Spettatori 1050. Esordio in bianconero per i permit players Ferraro, e Steyn.

RaboDirect PRO12 man of the match: Van Schalkwyk (Zebre)

Punti in classifica: Zebre 4, Cardiff Blues 1

Commento: Primo attacco bianconero e primi punti per il tabellone del XV del Nord-Ovest con la meta di Leonard abile a raccogliere un pallone vagante e tuffarsi in meta. Anche i gallesi portano punti al loro primo sforzo offensivo con un piazzato dell’apertura Davies. Haimona potrebbe allungare ma il suo calcio al nono finisce largo. Ottimo drive avanzante di Van Schalkwyk e compagni e arriva il terzo piazzato a favore al dodicesimo: stesso esito negativo. Al quattordicesimo ancora l’apertura permit player del Rugby Calvisano ci prova da posizione defilata, ma svirgola completamente: sempre 7-3 e Zebre che continuano ad attaccare decidendo questa volta per la touche al sedicesimo in superiorità numerica per il giallo a Watts-Jones. I bianconeri sfruttano l’uomo in più con la seconda meta di Toniolatti abile a raccogliere un ovale non controllato dall’estremo gallese. Appena ristabilita la parità numerica è Ferrarini a vedersi sventolato un giallo dall’esordiente fischietto irlandese Conway. Buona la prova in mischia chiusa per le Zebre in una fase finale di primo tempo dominato dallo scambio di pedate delle rispettive linee arretrate prima che i gallesi si rendano pericolosi con una buona multifase nei 22 conclusa con l’estremo Williams che pesta la linea esterna a pochi passi dalla meta. Seconda frazione che comincia coi Blues in attacco a perdere due volte l’ovale in avanti su due bei placcaggi bianconeri. Al terzo assalto arriva la meta al largo per i Cardiff con l’estremo Williams a capitalizzare dieci minuti di pressione blu-celeste. Le Zebre si riaffacciano nei 22 avversari alla mano e poi con una mischia che viene però sanzionata. Dopo alcuni cambi i bianconeri giocano una touche sui 22 quando scocca l’ora di gioco ottenendo un  fallo a favore che Orquera però fallisce. Sempre pericoloso il centro samoano Tuifua che però ancora perde l’ovale in avanti sull’impatto nei 22 a 15 minuti dal termine. Ancora un tenuto fischiato ai gallesi volta in posizione centrale permette all’apertura della nazionale azzurra Orquera di centrare i pali. Cardiff non ci sta e si ripropone nei 22 a dieci dal termine ma l’azione multifase si chiude con un sostegno che viene sanzionato per sealing off. Cardiff va vicino alla meta a 5 dal termine: un calcio in avanti di Fish lanciato sull’ala sinistra per pochissimo non trova Jenkins in mezzo ai pali a segnare: gli avanti gallesi commettono muro dopo il punto d’incontro e così si salva la difesa di casa. All’ultimo minuto c’è una mischia ospite dopo una rimessa storta di Ferraro sui 22, l’azione si sposta sulla sinistra dove Robinson s’invola e segna la meta del pareggio viziata però da un’ostruzione sullo stesso tallonatore bianconero che il TMO Dordolo nota dopo esplicita richiesta dell’arbitro. Niente segnatura e vittoria 15-10 per le Zebre che così ottengono il primo doppio successo nella RaboDirect PRO12 sui Blues: battuti all’andata ed al ritorno.

Contento l’head coach Andrea Cavinato :”Cardiff ha dimostrato che anche in difficoltà è una squadra che sa giocare a rugby: non molla e gioca fino alla fine. Abbiamo sbagliato troppi punti al piede nel 1° tempo poi ci hanno messo in difficoltà e non siamo riusciti a fare punti nel secondo tempo nelle azioni d’attacco. Bene per la vittoria: il nostro miglioramento sarà capire meglio quando possiamo segnare e chiudere le gare prima, senza togliere anni di vita a staff e tifosi con questi finali. Ringrazio tutti soprattutto i permit player Ferraro e Steyn che hanno fatto una grande partita dimostrando che se i club del campionato italiano allenano correttamente i giocatori si alza il livello anche del nostro campionato, ciò anche in ottica futura. Ringrazio altresì Brunel che ci ha concesso alcuni azzurri: Iannone è stato determinante, anche in difesa oggi. Senza di loro non avremmo vinto la gara: questo dimostra la volontà della federazione e della nazionale di lavorare a stretto contatto con le franchigie. Siamo più sereni: guardiamo al futuro con la consapevolezza che un gioco “quadrato” ci può portare altri risultati positivi”.

Bella prestazione per il permit player Luigi Ferraro, in campo per 80 minuti con la maglia numero 2 a dare battaglia coi suoi nuovi compagni :”Molto contento per i ragazzi delle Zebre che ci hanno accolto in maniera incredibile in settimana con cordialità. E’ stata dura, su un campo non facile per la gestione dell’ovale: ci abbiamo messo cuore e rispetto del piano di gioco. Una buona prestazione positiva per tutto il movimento italiano. Grazie al Rugby Calvisano per avermi fatto trovare pronto a questo livello oggi; da stasera la mia concentrazione é per il mio club per le prossime gare importanti del campionato Eccellenza”.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma mercoledì 5 Marzo 2014 per preparare la sfida del diciassetesimo turno della RaboDirect PRO12 di venerdì 21 Marzo contro il Leinster. Calcio d’inizio all’RDS Arena alle 2015 italiane

Lascia un commento