topBanner

Dvirnyy sconfigge Brunello. Salgono in vetta in quattro.

Quattro partite con risultato decisivo nel terzo turno del Campionato Italiano Assoluto di scacchi. Nell’incontro tra due dei favoriti, Danyyil Dvirnyy, campione nel 2013, e Sabino Brunello, n.3 di tabellone e capoclassifica, ha vinto il conduttore dei pezzi bianchi in una partita iniziata come una difesa slava e portata avanti come un gambetto di donna accettato.

Sabino Brunello, sconfitto, perde la vetta della classifica provvisoria.

Sabino Brunello, sconfitto, perde la vetta della classifica provvisoria. Foto di Filippo Nicolò.

 

Nell’altro scontro tra due favoriti, il n.2 e il n.1 di tabellone, David e Vocaturo, c’era uno scontro tra un migliore posizionamento dei pezzi bianchi, contro un pedone in più per il nero che aveva anche una struttura pedonale migliore, quando David, anche in ristrettezze di tempo, offriva il pareggio che Vocaturo accettava.

In tutte le altre tre partite con risultato decisivo del turno, i giocatori più giovani sconfiggevano quelli più esperti, con Valsecchi che impegnava Borgo in difesa sia contro il pedone passato sul lato di donna sia con un attacco con minacce di scacco matto sul lato di re. Rombaldoni dominava la posizione contro Godena, con il cinque volte campione italiano che doveva abbandonare alla 31ª mossa dopo il collasso completo della posizione difensiva del nero. E il quindicenne Luca Moroni sconfiggeva, sol nero, il 18enne e Campione Italiano Under 20 Pier Luigi Basso in una posizione con la torre in meno per il conduttore dei bianchi dopo sole 26 mosse.

La classifica, dopo tre turni, vede comunque tutti e 12 i finalisti essere raccolti in un fazzoletto di un punto e, pertanto, tutti hanno ancora la possibilità di vincere la 75ª edizione del campionato. Si tratta solamente della 4ª volta che il Campionato si disputa a Milano. Per l’occasione precedente, in cui la finale del campionato italiano si è svolta nella capitale meneghina, bisogna risalire al 1968 (vinto da Enrico Paoli) e per quella precedente ancora bisogna andare indietro al 1934 (vincitore Mario Monticelli), quando la prima edizione a Milano fu nel campionato precedente svoltasi nel 1931 (vinto da Stefano Rosselli marchese Del Turco).

 

Risultati del III turno:
Bellia – Bove ½-½
Valsecchi – Borgo 1-0
Rombaldoni – Godena 1-0
David – Vocaturo ½-½
Basso – Moroni 0-1
Dvirnyy – Brunello 1-0.

 

Classifica dopo il III turno:

Pos. N.S. Tit. Nome P. elo Perf. Fed Prov. Punti S.B.
1 4 GM ROMBALDONI Axel 2539 2644 ITA PU 2 2,75
2 7 GM DVIRNYY Danyyil 2561 2577 ITA TV 2 2,75
3 9 FM MORONI Luca jr 2460 2643 ITA MB 2 2,50
4 3 IM VALSECCHI Alessio 2466 2614 ITA TV 2 2,25
5 10 GM VOCATURO Daniele 2588 2528 ITA RM 2,50
6 12 FM BOVE Alessandro 2360 2462 ITA RM 1½ 2,25
7 2 IM BELLIA Fabrizio 2452 2413 ITA MI 1½ 1,75
8 8 GM BRUNELLO Sabino 2562 2525 ITA BG 1½ 1,50
9 5 GM DAVID Alberto 2580 2412 ITA MI 1 1,75
10 6 FM BASSO Pier Luigi 2435 2403 ITA TV 1 1,75
11 11 GM GODENA Michele 2508 2361 ITA SV 1 1,75
12 1 IM BORGO Giulio 2372 2301 ITA LC 1 1,50

 

II turno: Renato De Donato fa la prima mossa al Campionato Italiano di scacchi. Sei pareggi.

I turno: Sabino Brunello il primo a vincere al Campionato Italiano: sconfitto David.

Articolo di presentazione: I 12 finalisti al titolo italiano di scacchi 2015: ci sono tutti i migliori incluso Vocaturo.

Sito ufficiale dell’evento: http://www.federscacchi.it/cia2015/


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company