topBanner

La Scozia sconfigge l’Italia: video con i momenti salienti.

La 24ª partita di rugby internazionale tra Italia e Scozia, di sabato sera, termina con una vittoria degli scozzesi per 12 a 16 a Torino. Gara in salita per gli uomini di Brunel che soffrono i calci piazzati di Weir (3 su 3 nella prima frazione) e che riescono a centrare il pareggio solo sul finale di tempo con un calcio piazzato di Allan sul 9-9 dopo che Gonzalo Garcia aveva aperto le marcature per gli azzurri con un calcio quasi sulla linea di metà campo. Nella ripresa gli Azzurri centrano il primo vantaggio dell’Italia con un piazzato del proprio numero 10. Proprio quando l’Italia era in campo con i veterani, con molti dei probabili titolari per la Coppa del Mondo che inizia a settembre, Pyrgos mette a segno l’unica meta della partita che vale la vittoria per la Scozia. Prossima partita a Murrayfield, contro la Scozia, sabato 29 agosto; una cronaca più precisa a fine articolo.

Periscope_240815A Samuela Vunisa è stato assegnato il premio del miglior giocatore dell’incontro; ha fatto molto bene in sostituzione di Sergio Parisse come numero 8, ma ha anche concesso due calci piazzati, anche in posizione facile, agli avversari. Certamente la prestazione degli azzurri non è stata soddisfacente e dovranno cercare di rifarsi sabato prossimo in Scozia.

Positivo il fatto che nei minuti finali Canna e Violi hanno fatto il loro esordio in nazionale e, pertanto, hanno superato questo scoglio d’emozioni che potrebbe essere l’esordio con la maglia della nazionale maggiore. E domani, alle 14 il Commissario Tecnico Jacques Brunel e il dirigente Luigi Troiani daranno la lista dei 31 convocati per la Coppa del Mondo, tagliando tre nomi dalla lista attuale.

Video con i momenti salienti dell’incontro:

Italia-Scozia

Torino, Stadio Olimpico – sabato 22 agosto

Cariparma Test Match

Italia – Scozia : 12-16

Marcatori: p.t. 3’ c.p. Weir (0-3); 12’ c.p. Weir (0-6); 17’ c.p. Garcia (3-6); 20’ c.p. Weir (3-9); 24’ c.p. Allan (6-9); 40’ c.p. Allan (9-9)  s.t. 22’ c.p. Allan (12-9); 34’ m. Pyrgos tr. Weir (12-16)

Italia: Masi, Sarto, Benvenuti, Garcia (75’ Canna), Venditti, Allan, Palazzani (75’ Violi), Vunisa, Minto, Zanni (61’ Bergamasco), Bernabò (52’ Bortolami), Geldenhuys, Cittadini (50’ Castrogiovanni), Giazzon (50’ Ghiraldini), Aguero (50’ Rizzo)

a disposizione: Ghiraldini, Rizzo, Castrogiovanni, Bortolami, Bergamasco, Violi, Canna, Mclean

all. Brunel

Scozia: Tonks, Lamont, Vernon (68’ Horne), Scott, Hughes (63’ Hoyland), Weir, Hidalgo-Clyne (61’ Pyrgos), Ashe, Hardie (55’ Watson), Strokosch, Hamilton, Gray, Cusack (47’ Nel), Mclnally (52’ Ford), Reid (43’ Dickinson)

a disposizione: Ford, Dickinson, Nel, Bryce, Watson, Pyrgos, Horne, Hoyland.

all. Cotter.

arb. Doyle

Man of the match: Vunisa (Italia)

Note: Serata gradevole con temperatura intorno ai 19 gradi

Calciatori:  Garcia (Italia) 1/2; Allan (Italia) 3/3; Weir (Scozia) 4/5

Spettatori: 10.800

Calcio d’inizio affidato alla Scozia che sin da subito prova a imporre il proprio gioco, con l’Italia pronta a sfruttare le ripartenze.

3’- Duncan Weir sblocca subito il risultato con un calcio piazzato da posizione defilata che vale il vantaggio scozzese. Parziale di 0-3

12’- ll numero 10 scozzese incrementa il vantaggio per la sua squadra con un nuovo calcio piazzato messo a segno che vale il parziale di 0-6.

15’- Ghiotta occasione per gli azzurri di accorciare le distanze con Gonzalo Garcia che da 40 metri centra il palo su calcio piazzato.

17’- Il numero 12 azzurro ci riprova, da 45 metri, stavolta con esito positivo. Calcio piazzato che passa al centro dei pali e che vale il momentaneo 3-6.

20’- Duncan Weir è in serata di grazia e alla terza occasione utile mette nuovamente a segno un calcio piazzato che vale l’allungo scozzese sul 3-9.

24’- La partita è molto chiusa e appena possibile entrambe le compagini provano a muovere il risultato con calci piazzati. Segue il filone della partita Tommaso Allan che da una distanza meno proibitiva del suo compagno di squadra, con un calcio piazzato, porta l’Italia nuovamente a contatto con la Scozia sul 6-9.

37’- Gli Azzurri chiudono la Scozia negli ultimi dieci metri che li dividono dalla meta, ma la formazione di Cotter riesce a rimanere compatta e a non subire il sorpasso.

40’- Dopo il continuo pressing, l’Italia guadagna un calcio piazzato da 20 metri che Allan non sbaglia e che regala il pareggio al XV di Brunel all’intervallo.

48’- In una ripartenza Hughes non aggancia la palla sulla fascia e fallisce un’ottima occasione per riportare in vantaggio la Scozia.

52’- Azione ripetuta dell’Italia che va ad un passo dalla meta con Ghiraldini che viene fermato dalla difesa scozzese poco prima della linea di meta.

58’- Duncan Weir da posizione molto defilata sul lato destro sbaglia il suo primo calcio piazzato di giornata. Il risultato resta sul 9-9.

62’- I pali continua a vederli bene Tommaso Allan che da buona posizione mette a segno il suo terzo calcio piazzato che vale il primo vantaggio azzurro sul 12-9.

75’- La Scozia a cinque minuti dal termine centra la prima ed unica meta del match con Pyrgos, sfruttando la momentanea inferiorità numerica azzurra a causa di un infortunio occorso a Garcia e portando di nuovo la sua squadra in vantaggio. Weir completa la trasformazione e il risultato va sul 12-16.

Articolo di presentazione dell’incontro: Formazioni sperimentali per Italia-Scozia. Dentro Bernabò e Palazzani, Geldenhuys capitano.

 

Lascia un commento