topBanner

La più forte donna al mondo sconfitta da Carlsen. Rimonta Ding.

La numero 1 mondiadiale femminile, Yifan Hou, gioca 44 mosse alla pari con il Campione del Mondo Magnus Carlsen, riuscendo ad arrivare ad un finale di re e sei pedoni per parte, dove il bianco aveva solo un minuscolo vantaggio spaziale o, per lo meno, un vantaggio dato dal potenziale ingresso ad ovest attraverso le case nero, ingresso del re che il nero avrebbe potuto evitare semplicemente giocando “a5”. Ma alla 45ª mossa, appena dopo il cambio delle donne, la cinese avanzava invece un pedone al lato opposto della scacchiera e permetteva al re bianco di giungere in b4 e poi penetrare in profondità sul lato ovest. Carlsen si porta a 8 punti su 10, una performance sopra i 2900 punti elo.

Fabiano Caruana, sebbene giocando coi pezzi neri, riusciva a prendere l’iniziativa contro  Mamedyarov ma, poco prima della 40ª, il suo vantaggio evaporava. E proprio alla 40ª era Caruana a commettere una imprecisione e, l’italo-americano, doveva poi essere molto abile a trovare il pareggio, in una partita con materiale sbilanciato con donna e due pedoni (bianchi) per torre e quattro pedoni (neri), con tutti i pedoni sul lato di re.

Fotografia di gruppo scattata durante il X turno giocatosi presso il Museo Ferroviario Olandese a Utrecht.

Fotografia di gruppo scattata durante il X turno giocatosi presso il Museo Ferroviario Olandese a Utrecht.

 

Adams-Giri termina in pareggio ma il computer mostrava che vi è stata un’occasione perduta per Adams dopo la 22ª mossa di Giri, una mossa che lo avrebbe portato ad avere un vantaggio di una donna per una torre e fare di questa partita una di quelle che rimangono negli annali.

Liren Ding, coi pezzi neri, sconfigge Tomashevsky in una partita catalana dove il bianco soffre nel mediogioco a causa della posizione esposta del proprio te. Il cinese si porta pertanto a 6½ in classifica, mezzo punto dietro a Caruana che ha 7 punti, quindi l’italo americano, oltre a guardare avanti per tentare di recuperare su Carlsen – e ricordiamo che a Wijk aan Zee in caso di parimerito tutti i giocatori primi in classifica sono dichiarati vincitori – deve ora guardarsi alle spalle per non rischiare di perdere la seconda posizione.

Domani vi sarà il penultimo turno dove Fabiano gioca coi bianchi contro Loek van Wely, mentre Carlsen ha i neri contro So; nell’ultimo turno vedremo invece la Carlsen-Liren Ding partita che sarà sicuramente importante per la situazione del podio del torneo, se non per definire il vincitore.

 

Risultati dell’XI turno:

Wei, Y. – Karjakin, S. ½-½
Mamedyarov, S. – Caruana, F. ½-½
Van Wely, L. – Navara, D. ½-½
Tomashevsky, E. – Ding, L. 0-1
Eljanov, P. – So, W. ½-½
Carlsen, M. – Hou, Y. 1-0
Adams, M. – Giri, A. ½-½

 

Classifica dopo l’XI turno:

Pos. Nome Punti S.B.
1 Carlsen, Magnus 8 39,5
2 Caruana, Fabiano 7 39,25
3 Ding, Liren 31,25
4-6 Giri, Anish 6 33
So, Wesley 6 32,5
Eljanov, Pavel 6 29,25
7-8 Wei, Yi 5½ 29,75
Mamedyarov, Shakhriyar 5½ 28,5
9-10 Navara, David 5 29,75
Karjakin, Sergey 5 27
11 Van Wely, Loek 4½ 22
12-14 Hou, Yifan 4 22
Tomashevsky, Evgeny 4 20,75
Adams, Michael 4 20,5

 

Sito ufficiale del torneo: http://www.tatasteelchess.com/tournament

Articoli precedenti:

Caruana accorcia su Carlsen. Lotta a due per la vittoria?

Carlsen mette il turbo. Grande partita per Wei.

Navara sorprende Caruana. Solitario in vetta Carlsen.

Rimangono in testa Caruana e Carlsen. A due lunghezze gli altri.

Carlsen recupera: un terzetto in testa con Ding e Caruana.

Prima vittoria di Carlsen; fanno bene i giovani.

Caruana mantiene il comando solitario. Risale Eljanov e vince la Hou.

Caruana da solo al comando. Terza patta per Carlsen.

Wijk aan Zee: Caruana torna alla vittoria. Vincono anche So e Ding.


Hit Counter provided by Los Angeles SEO Company