topBanner

Il Benetton Rugby fa sognare. Delusione Zebre.

Il Benetton Rugby, nel pomeriggio di sabato 21 gennaio, vince la sua sesta partita di seguito, tra campionato e coppa, e termina al secondo posto (di otto squadre) il girone B di Coppa Challenge qualificandosi agli ottavi di finale. Con questa posizione in classifica altresì si garantisce di giocare la partita dei quarti ed, eventualmente, quella degli ottovi di finale, in casa.

Giacomo Nicotera porta palla. Crediti: Benetton Rugby.

Nove mete. Credito: Benetton Rugby.

Avendo battuto allo Stadio Monigo di Treviso, per 35 a 32, lo Stade Français Paris – in una partita condita da nove mete e con la squadra parigina che guadagna comunque due punti in classifica (bonus offensivo e bonud difensivo) – in questa seconda (per importanza) coppa europea, i veneti si confermano tra i migliori trenta club europei cosa che permetterà alla squadra veneta di riuscire ad attrarre giocatori stranieri di un certo livello.

Sua avversaria agli ottavi, nel finesettimana del 31 marzo-2 aprile, sarà il Connacht, la squadra irlandese che quest’anno non sta brillando in campionato ma che è sempre risultata un’avversaria ostica per i veneti, incluso in casa.

Le Zebre divertono ma perdono. Foto: Zebre Parma.

Delsione invece per le Zebre Parma che, la sera precedente, sono state sconfitte fuori casa da un Tolone alquanto rimaneggiato: per la squadra parmense si tratta della quarta sconfitta in coppa, e anche l’annata passata terminò con quattro sconfitte su quattro. I risultati molto deludenti non si fermano 12 sconfitte in campionato in questa stagione, più le ultime tre della stagione passata. Le Zebre non vincono dal 27 febbraio 2022 in quella che fu l’unica vittoria in 18 partite del campionato passato: 37 sconfitte in 38 partite, tra campionato e coppa, nelle ultime due stagioni.

Sarebbe meno deludente se le Zebre, negli anni, fossero diventate una squadra per far esordire e giocare in nuovi prospetti cresciuti nei vivai delle squadre italiane invece, ogni stagione, le Zebre si muovono sul mercato per ingaggiare atleti esteri e per poi fare questi risultati in URC e Challenge Cup.

Proprio con le due vittorie nei derby, del periodo natalizio, con le Zebre la Benetton si è rilanciata in zona play-off in URC e, da allora, ha vinto sia in campionato sia in coppa, facendo volgere in positivo una stagione che era iniziata in maniera difficile sia in campionato sia in Challenge dove i veneti erano stati sconfitti di dieci punti a Parigi proprio dallo Stade Français.

Sempre nella giornata di sabato 21 gennaio, a Viadana l’Italia A ha sconfitto la Romania A in una partita in cui è stata la squadra ospite a fare la prima segnatura con un calcio piazzato, gli azzurri hanno poi vinto per 64 a 3 segnando dieci mete. La formazione della seconda nazionale azzurra aveva diversi giocatori del Benetton e delle Zebre, oltre ad altri che sono, o potrebbero essere, permist-players che le squadre di Top10 prestano alle due squadre italiane in URC. Si spera che anche queste esperienze internazionali su cui la FIR sta lavorando, per allargare la base dei giocatori azzurrabili, possa essere di stimolo ed aiuto anche per le due “franchigie”.

Il campionato di URC riprende il prossimo finesettimana con entrambe le italiane che giocheranno in casa: il Benetton ospita sabato l’ostico Munster che si è qualificato per gli ottavi di finale in Coppa dei Campioni; le Zebre domenica pomeriggio ospitano gli Ospreys in una delle partite su cui puntare per fare una vittoria stagionale. Per il Benetton continua il sogno, di cui ha parlato recentemente Antonio Pavanello, di vincere un’altra coppa dopo la vittoria nella Rainbow Cup, la coppa più bella di tutte.

Tre link video: Benetton, Zebre, Italia A:

Lascia un commento